"Harry è più adatto di William a fare il re": spunta la verità di Diana

Lady Diana pensava che Harry fosse più adatto di William nel ruolo di re e avrebbe coniato per lui perfino un soprannome molto eloquente

"Harry è più adatto di William a fare il re": spunta la verità di Diana

Il prossimo 1° luglio, alla presenza di William e Harry, verrà inaugurata la statua dedicata a Lady Diana e in queste ore, come era prevedibile, i tabloid stanno pubblicando diverse indiscrezioni relative al ruolo materno della principessa. In particolare è tornata in auge una notizia secondo cui Diana avrebbe pensato al suo secondogenito come futuro re d’Inghilterra.

Re Harry?

L'Express ha citato il biografo Robert Jobson, che a Channel 5 ha riproposto il soprannome con cui pare che Lady Diana chiamasse il duca di Sussex da piccolo, cioè “GKH”, che starebbe per “Good King Harry”. L’esperto commenta: “[Diana] usava questo nomignolo perché lo vedeva più adatto di William al ruolo di re”. Questa rivelazione si collega a una dichiarazione scritta da un’altra esperta autorevole, Angela Levin, nel suo libro "Harry Conversations with the Prince" (2019): [Diana] pensava che Harry riuscisse meglio del fratello a gestire la pressione e farsi amare dal pubblico”.

A ben guardare le recenti notizie che coinvolgono il principe Harry, non si direbbe che questi sia così capace di reggere le pressioni. Per dirla tutta i Sussex hanno abbandonato la corte non solo per cercare l’indipendenza economica, ma anche perché si sentivano soffocati dai media. Quindi l’opinione degli esperti è piuttosto discutibile, anche alla luce delle confessioni fin troppo private di Harry e Meghan. Quanto alla popolarità, i Sussex ne hanno perso una bella fetta sparando a zero sulla royal family.

William non voleva essere re

Cosa pensava il principe William dell’idea di Lady Diana? Jeremy Paxman racconta: “William si sfogava spesso contro la madre. Un giorno, davanti anche ad altre persone, le urlò che sognava di diventare un campione e non voleva assolutamente fare il re. A quel punto Harry provava a consolare il fratello dicendogli che poteva concentrarsi sullo sport, tanto al trono ci avrebbe pensato lui”. La realtà, però, è un’altra cosa. Il principe William ha accettato il suo ruolo. Tra l’altro ci sono alcune osservazioni da fare in merito al pensiero di Lady Diana. Non sappiamo se davvero ritenesse Harry più adatto di William a fare il re. Il soprannome dato a Harry potrebbe avere altre spiegazioni. Lady Diana sapeva che i suoi figli erano ancora troppo piccoli per affrontare il peso del futuro. Forse il suo è stato un parere nato in circostanze particolari, ma a cui lei per prima non ha mai creduto davvero.

Nessuno, neanche la principessa del Galles poteva immaginare quel che sarebbe accaduto più di 20 anni dopo. Anche Katie Nicholl è piuttosto scettica in merito e ricorda che il duca di Sussex non sarebbe poi così portato a fare il re: “[Harry] ha la sindrome della ‘ruota di scorta’. Quando stava con William e Kate si sentiva il terzo incomodo, un po’ fuori posto. L’incontro con Meghan gli ha dato tanta sicurezza”. Ma gli ha fatto perdere il contatto con la famiglia, potremmo aggiungere.

Il principe William, invece, è cresciuto, è diventato un uomo maturo, pronto a regnare (quando arriverà il suo momento). La prova l’abbiamo avuta durante la Royal Week in Scozia, quando il duca ha accompagnato la regina Elisabetta, mostrandosi impeccabile nel ruolo di futuro re. Talmente perfetto che l’esperta, citata da Vanity Fair, ha dichiarato: “Si sta modellando sull’esempio della nonna Regina…ha capito quale sia il suo destino e lo sta abbracciando”. Forse, se Lady Diana avesse visto i suoi figli oggi, avrebbe cambiato idea.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti