L'ipotesi di Belen Rodriguez sull'epidemia: "La settimana della moda è stata deleteria"

Belen Rodriguez ha la sua idea sulla propagazione del coronavirus in Italia, che secondo lei è stato favorito dalla settimana della moda di Milano

Belen Rodriguez solo una settimana fa ha raccontato a Verissimo la sua paura per l'emergenza coronavirus. La showgirl argentina da diverse settimane vive chiusa in casa insieme a suo marito Stefano De Martino e al piccolo Santiago. In queste ore, la Rodriguez ha rilasciato alcune dichiarazioni all'Adnkronos esprimendo il suo pensiero su quanto sta accadendo in Italia e su quali sarebbero, secondo lei, alcune delle falle iniziali che avrebbero contribuito alla propagazione del virus.

"Se avessero evitato di fare la settimana della moda forse tutto questo non sarebbe successo. Sono arrivati voli da zone che non erano al sicuro. Secondo me è da lì che è partito tutto", questo è il pensiero di Belen Rodriguez in merito all'epidemia di coronavirus, che nel nostro Paese ha iniziato a manifestarsi con maggiore intensità proprio nei giorni che Milano era in fermento per gli eventi della moda. La Rodriguez vive da ormai moltissimi anni a Milano, è qui che si svolge gran parte della sua vita sociale ed è qui che lei, in qualità di testimonial, modella e influencer, ha partecipato ad alcuni degli appuntamenti della fashion week più attesa d'Europa. "Se dopo la Cina siamo diventati il Paese più infetto nel mondo c'è qualcosa che è andato storto. La settimana della moda è stata deleteria, il Governo doveva attivarsi prima", ha proseguito la showgirl.

In realtà, il virus ha colto di sorpresa un po' tutti anche nel mondo della moda e dei grandi eventi. Non ci si aspettava lo scoppio di una simile epidemia nel nostro Paese, tanto che al primo dilagare dei contagi la Regione Lombardia ha emesso il primo decreto. Erano proprio gli ultimi giorni della moda a Milano e le disposizioni date da Fontana non erano stringenti, tanto che è stata lasciata agli organizzatori la possibilità di decidere se confermare la sfilata oppure no. Alcuni hanno deciso in autonomia di non andare avanti col programma delle sfilate, come Giorgio Armani e Biagiotti, che all'ultimo hanno preferito chiudere le porte dell'evento e trasmettere solo in streaming. "La verità è in mano non ce l'ha nessuno, non sappiamo neanche se la cosa si risolverà stando a casa ma il popolo deve attenersi a quello che dice il governo, altrimenti questa storia non finisce più ", ha continuato la showgirl che ha invocato il senso di solidarietà: "Dobbiamo aiutarci a vicenda, siamo tutti molto demoralizzati quindi se ognuno inizia a guardare anche l'orto dell'altro e non solo il suo, forse riusciamo a uscirne il prima possibile." Nei suoi social, Belen Rodriguez si è attivata e come tanti altri personaggi noti cerca di intrattenere il pubblico dei social con chiacchiere e tutorial, un modo come un altro per sentirsi ancora più uniti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.