The Magic Order, il primo fumetto di Netflix

Quasi un anno fa Netflix ha acquisito i diritti della Millarworld, ovvero l'etichetta sotto cui sono racchiusi fumetti come Kick Ass, Wanted e Vecchio Logan

The Magic Order, il primo fumetto di Netflix

Si chiamerà The Magic Order ed è il primo fumetto creato da Netflix che appartiene al mondo ideato da Mark Miller, racchiuso nell'etichetta Millarworld di cui la compagnia acquisì i diritti quasi un anno fa

The Magic Order debutterà negli store digitali e nei negozi (vendibile dunque in formato cartaceo) ma non fruibile gratuitamente con abbonamento a Netflix, sarà infatti possibile sfogliarlo solamente dopo l'acquisto. L'uscita è prevista per il prossimo 13 giugno.

L'universo distopico creato da Mark Miller vede come protagonisti cinque famiglie di maghi che agiscono cercando di difendere il mondo dalle forze dell'oscurità. Di giorno i protagonisti del fumetto vivono una vita serena e normale, da colleghi e amici, mentre di notte agiscono affinché le forze del male non prendano il sopravvento sul nostro mondo. Gli ingrendienti con cui l'autore scozzese condisce il suo graphic novel seguono molto "la tragedia shakesperiano di Re Lear", citando lo stesso Miller, "senza che quest'affermazione possa sembrare troppo pomposa". L'intento di Mark Miller e del disegnatore Oliver Coipel è di donare alla generazione (ormai adulta) rimasta orfana di Harry Potter nuovi supereroi da poter seguire. Il fumetto si apre con una scena di sesso "quindi ci rendiamo conto immediatamente di non essere a Hogwarts" sempre citando Miller.

Il fumetto è stato annunciato con tanto di trailer, in stile Netflix, che mostra come sarà lo stile che verrà impresso all'interno dei 6 albi che comporranno la collezione

Mark Miller e Oliver Coipel sono due nomi molto importanti nel panorama fumettistico. Il primo è conosciuto al grande pubblico per aver dato vita a Kick Ass e Wanted, mentre il secondo è un importante disegnatore che ha prestato la sua matita per la realizzazione di alcuni albi di Thor e House of M.

I diritti di acquisizione di Millerworld non hanno cambiato nulla per ora, è stato un accordo tradizionale quello siglato tra il gigante dello streaming e l'etichetta di Kick Ass. Netflix ha dichiarato che entro il 2018 le sue produzioni originali arriveranno ad essere oltre 700, dunque il colosso statunitense è costantemente alla ricerca di storie da adattare in modo tale da poter sfornare sempre nuove produzioni. Basti pensare all'accordo che intercorre con Marvel/Disney e alla presenza dei supereroi di casa Marvel all'interno del catalogo Netflix che ha prodotto e distribuito serie tv ad hoc che utilizzano elementi e personaggi dell'universo Marvel.