Gf Vip, la Ruta a cuore aperto: "Pensavo di fare un favore a Baccini parlando di lui"

Intervista a "cuore aperto" con Maria Teresa Ruta, la vincitrice morale dell'ultima edizione del Grande Fratello Vip

Gf Vip, la Ruta a cuore aperto: "Pensavo di fare un favore a Baccini parlando di lui"

Uscita a sorpresa dal Grande Fratello Vip dove è stata fino all’ultimo una delle favorite, Maria Teresa Ruta fa un bilancio della sua partecipazione al reality, raccontando le sue sensazioni ora che è fuori dalla Casa, ma anche qualche dubbio e il perché si è pentita di alcune scelte che non rifarebbe.

Tutti la definiscono la vincitrice morale del Grande Fratello Vip, lei si sente così?

“No assolutamente. Io che amo camminare, muovermi, viaggiare e sono un’iperattiva, rimanere chiusa in una casa per cinque mesi è stata una cosa che non avrei mai immaginato di poter fare. Per questo posso dire di essere la vincitrice dell’’amore’ per il Grande Fratello. Quando sono uscita ho scoperto l'affetto che in tantissimi hanno per me. Anche persone molto giovani che non sapevano, vista l’età, della mia esistenza televisiva si sono immedesimate in me considerandomi la mamma o la zia che avrebbero voluto avere. Questa è stata una cosa che mi ha piacevolmente sconvolta”.

Lei che ha sempre seguito il reality da fuori, come lo ha vissuto come concorrente?

“Mai avrei pensato che fosse così complesso da un punto di vista psicologico. Ventidue nomination mi hanno molto provato e alla fine quasi distrutto. Ci sta che la televisione un po’ ti trituri. È nella normalità del nostro lavoro e ne sono perfettamente cosciente. È stata però la lunga resilienza alla quale non ero assolutamente preparata a provarmi, anche perché sono entrata principalmente nel reality per mia figlia Guenda. Per quattro anni mi hanno chiesto di fare il Grande Fratello Vip e io non mi sono mai sentita pronta. Ho accettato quest’anno quando Alfonso mi ha chiesto di farlo insieme a Guenda. Il mio obiettivo l’ho raggiunto nello speciale di Capodanno quando mia figlia ha suonato il piano insieme ad Alfonso Signorini. In quell’occasione ho anche chiesto di uscire anche se mi è stato consigliato di non farlo”.

A chi ha chiesto di uscire?

“L’ho fatto varie volte, già da quando c’è stato il primo prolungamento. Però l’entusiasmo del mio compagno Roberto ,che ho sentito al telefono, mi ha fatto cambiare idea. L’ultima volta ho chiesto agli autori di uscire quando è scomparso Lucas, il fratello di Dayane. Non me la sentivo proprio di rimanere lì, ma mi hanno giustamente detto che Dayane aveva deciso di rimanere e aveva bisogno di tutto il nostro conforto. Allora ho detto ok, e ho fatto del mio meglio per cercare di consolarla. Le ho chiesto di truccarmi, le ho appeso un palloncino vicino al letto mentre dormiva, e dove ho potuto ho anche cercato di farla sorridere. Piccoli gesti per farle capire che ero lì per lei”.

Quando lei è uscita sua figlia si è molto arrabbiata dicendo che lei meritava la finale. Lei la meritava?

“Sì sono sincera, meritavo di arrivare almeno tra i finalisti. Sicuramente non di vincere, perché l’ho sempre detto che per me il vincitore è Tommaso Zorzi anche se ultimamente è un po’ stanco e sta venendo fuori la sua parte un po’ cinica. Dal punto di vista umano sarei felicissima anche se vincesse Dayane. Per quanto mi riguarda va bene così. Alla fine anche grandi concorrenti non hanno vinto. Mi viene in mente Antonella Elia e Adriana Volpe giusto per fare un paio di nomi, ma sono lo stesso donne di grande spessore”.

Sua figlia ha anche detto che c’è stato un complotto per farla uscire. La pensa così anche lei?

“Sì, nel senso che per me ci sono state una serie di concause che hanno portato ad un’uscita ingiusta. Però è normale. Io mi sono spesa molto nella Casa, ho cercato di trainare tutti quando il morale era giù, ho sempre sorriso, ho cercato di essere la mamma e l’amica. Quindi meritavo di rimanere fino alla fine, anche se fisicamente e mentalmente forse non avrei retto. È bizzarro però che io sia uscita con il 68% e Andrea Zenga con il 7% . Però capitano cose bizzarre nella vita. In ogni caso classificarmi quarta o quinta che senso avrebbe avuto? Invece uscendo prima ho fatto la copertina di Chi, sono andata dalla d’Urso, mi sono raccontata e ho raccontato la mia verità senza ferire nessuno, perché a volte quando sei nella Casa certe cose non le puoi dire”.

Cosa non ha potuto dire nella Casa?

“Sciocchezze. Magari a volte quello che pensavo di Tommaso, ma sono stata zitta perché non volevo influenzare negativamente il pubblico, perché Zorzi lo porto in palmo di mano”.

Pensa di essere stata equivocata nella Casa?

“A volte s', perché sono stata sempre sincera e sui miei fatti personali sentivo io bisogno di essere reticente. Questo però era chiaro anche ai miei coinquilini, forse hanno fatto finta di non capire”.

Eppure al contrario dall’esterno è stata accusata di aver messo la sua vita privata al servizio del gioco...

“Quando parlo di reticenza intendo su persone che non fanno strettamente parte della mia famiglia. L’ho fatto per discrezione”.

Questa reticenza, mi viene ad esempio in mente la storia con Francesco Baccini, l'ha avuta per paura di non essere compresa o perché tanto era inutile farlo?

“Mi considero un po’ una donna del secolo scorso, e mi comporto come tale in maniera garbata, sorridente e a volte reticente. Davanti agli attacchi io aspetto a parlare. Lo faccio perché so qual è la verità e non voglio essere così veemente da voler ribadire. Il concetto è molto semplice: io le conosco le mie verità”.

Potendo tornare indietro c’è qualcosa che non farebbe?

“Sicuramente parlare di Francesco Baccini a cui pensavo di fare un favore. Lui è un po’ pessimista di carattere, dice che non lo chiamano, che si sono dimenticati di lui, così pensavo che raccontare che ci eravamo incontrati un paio di volte, mi sembrava una cosa carina. Con lui non c’è mai stato niente, così come con Alain Delon o il principe Alberto di Monaco. Ho avuto solo gli amori che si conoscono, le altre sono state solo piccole attenzioni, corteggiamenti che se una donna sa raccogliere diventano qualcos’altro. Quindi per tornare a Baccini mi aspettavo che quello che ho detto fosse stata una cosa bella e divertente da compagni di scuola. Però giustamente la televisione è un circo ed evidentemente lui è salito su un’altra giostra”.

Con Baccini è stata molto riservata, al contrario invece ha messo in luce molte cose private della sua famiglia, dai tradimenti di suo marito ai contrasti con sua figlia

“Quando sono venute fuori queste cose, non ho mai fatto un passo indietro”.

È stata molto coraggiosa

"Questo è un mio pensiero filosofico. Da sempre penso che se sei un personaggio pubblico devi raccontare tutto ed essere trasparente. Banalmente rivelare anche ‘le corna’".

Questo però lo ha pagato caro

“È vero, però è anche giusto, perché le cose che ha detto Guenda o anche Amedeo, sono comunque vere. Non è importante se ho sbagliato io o altri, l'importante è trovare il nocciolo della questione e risolverla”.

Anche risolverla in tv davanti al pubblico?

“Sì e questo mi ha aiutato perché io tendo ad essere sfuggente. Come dice mia figlia faccio finta che va tutto bene. Questo perché non amo il conflitto. Mi piace il confronto a patto che sia pacato. Con Guenda spesso abbiamo avuto delle discussioni un po’ veementi proprio come le ho avute io da ragazza con mia madre perché avevamo due caratteri forti. Poi nel corso della mia vita mi sono modificata e non volevo replicare questo rapporto conflittuale con mia figlia. Così mi sono allontanata, perché non ero in grado di gestire la sua adolescenza sentimentale. Questo confronto avuto con lei davanti alle telecamere è stato più semplice”.

Non le ha dato fastidio essere accusata come madre?

“Penso che tutte le mamme sbagliano e se l’ho fatto, magari non coscientemente, è bello dire che ho sbagliato e chiedere scusa. Io non ho mai pensato di essere una persona perfetta, figuriamoci una madre”.

A volte è stata definita falsa. Secondo lei è solo un modo per fare spettacolo o riguardandosi ora che è uscita, ha magari avuto davvero qualche atteggiamento equivoco?

“Purtroppo sono fatta così. Ho rivisto i miei compagni di Pechino Express e tutti mi hanno detto che sono stata vera perché anche in quel viaggio attraverso l’Africa in situazioni drammatiche mi sono sempre comportata allo stesso modo. Le parrucche, per dire, le ho portate anche quell’occasione. Ovviamente se devo fare la conduttrice o la giornalista divento seria. Ma ormai alla mia età voglio anche un po’ divertirmi ed essere me stessa in queste situazioni dove non mi è richiesto un ruolo istituzionale. Quindi ho mostrato molto di più Maria Teresa, e non la Ruta. È ovvio che ogni lato sia del mio di carattere, che di quello di altri concorrenti poteva essere frainteso e strumentalizzato per le nomination, ma io non sono stata mai falsa. Forse avrei potuto contenermi, ma non l’ho fatto”.

Uscendo dalla Casa c’è stato qualche filmato che ha visto quando è uscita che l’ha fatta rimanere male?

“Solo negli ultimi giorni quando a mio parere non sono stata compresa. Forse ero più stanca e mi sono un po’ autoisolata. Stanca anche di sentire certi discorsi di essere un po’ ‘invisibile’. È capitato a volte di non aver trovato il mio posto a tavola o il bicchiere di vino per me. Cose normali che io avevo sempre letto come una 'indifferenza generazionale' ed in fondo è colpa mia. Mi sono posta nella Casa non come amica, ma spesso come mamma o zia e anche nella vita quotidiana della vita i ragazzi queste figure non le percepiscono”.

Possiamo dire che lei ha fatto famiglia e gli altri hanno giocato?

“Esatto, io non ho mai avuto l’idea di giocare e gli altri invece me lo hanno sempre detto che dovevo creare alleanze, soprattutto verso la fine. Però ho pensato che non le avevo fatte prima e non me la sono sentita di farle dopo. Presi singolarmente ho un rapporto stupendo con ognuno dei concorrenti, ma non ho fatto coppia con nessuno”.

Durante un’intervista lei ha rifiutato di parlare con Filippo Nardi che è stato eliminato dal Grande Fratello Vip proprio per aver fatto un gesto non proprio carino nei suoi confronti. Perché non ha voluto rispondergli?

“Da quando sono uscita mi sono prima rivista tutte le immagini belle, poi con calma mi vedrò anche il resto. Mi sono riservata di rispondere poi. Nella vita, secondo me, non bisogna fare cose affrettate”.

Il pensiero di sua figlia Guenda lo conosciamo bene cosa le ha detto invece suo figlio quando l'ha rivista?

“Che sono stata eccezionale, che sono la migliore mamma che potesse avere e che mi adora”.

Invece il suo ex marito Amedeo Goria?

“L’ho sentito solo telefonicamente e mi ha detto semplicemente: 'Ma come hai fatto'. Ha poi aggiunto che sono stata stoica. 'Come sempre non ti smentisci mai' sono state le sue parole”.

Quanto è stato bello rivedere il suo compagno Roberto?

“Bellissimo. Lui appena saputo che ero uscita, ha preso la macchina e ha guidato per 800 chilometri con la neve, perché era a Luino, ed è arrivato alle 8 di mattina del giorno dopo”.

Dopo tutta questa lontananza vi sposerete?

“Beh aspetto che me lo chieda”.

Commenti