"Molestie sul volo". Arrestato Lee Ryan dei Blue

Protagonista nei primi anni 2000 con i Blue, Lee Ryan è stato arrestato all’aeroporto di Londra con l’accusa di comportamento intimidatorio

"Molestie sul volo". Arrestato Lee Ryan dei Blue

Nuova disavventura per Lee Ryan, celebre cantante dei Blue. Il 39enne è stato arrestato domenica all’aeroporto di Londra per molestie. “Comportamento intimidatorio”, l’accusa formulata dalle autorità britanniche. Secondo quanto riportato dal Daily Mail, l’artista avrebbe aggredito il personale durante un volo da Glasgow (Scozia) alla capitale inglese.

In base alle prime indiscrezioni disponibili, Lee Ryan avrebbe reagito in maniera violenta nei confronti dello staff di bordo. Il motivo? Il cantante non avrebbe accolto di buon grado il “no” alla richiesta di alcolici. Secondo alcune testimonianze, la voce dei Blue si sarebbe alzato dal suo posto, iniziando a camminare per il corridoio dell’aereo. “Voglio l’alcol”, avrebbe urlato, nonostante le continue richieste dello staff di sedersi.

Un clima di altissima tensione, dunque, che ha spinto i dipendenti della British Airways a contattare le autorità aeroportuali. Subito dopo l’atterraggio, Lee Ryan è stato identificato e ammanettato. Dovrà rispondere dell’accusa di reato di ordine pubblico. Secondo il tabloid britannico, l’artista avrebbe trascorso una notte in carcere, poi il rilascio in attesa di ulteriori indagini sull’episodio.

“Lee Ryan è diventato aggressivo nei confronti delle hostess quando ha capito che non gli sarebbe stato servito alcol”, il racconto di un passeggero ai microfoni del Sun. Secondo il testimone, il cantante ha avuto un “comportamento da pazzo” e parecchio intimidatorio nei confronti del personale di bordo.

Negli ultimi anni Lee Ryan ha spesso parlato della sua battaglia contro la dipendenza dall’alcol. “Sono stato un buon alcolista per dieci anni”, aveva raccontato. Poi, in un’altra intervista: "Ero dipendente dall'alcol perché ero triste. Ma ora non sono triste, posso concedermi un bicchierino, però so che devo essere cauto. Bevevo in modo molto pesante e non lo faccio più, ho fatto una promessa al mio dottore: ovvero che non toccherò il whisky". Concorrente al Grande Fratello Vip britannico, il 39enne ad aprile ha dovuto fare i conti con il fallimento della sua azienda, Lee Bee Ltd, con debiti per un totale di quasi 80 mila euro.

Commenti