"Nessuna rinuncia ai titoli nobiliari". E così il principe Harry dice no alla cittadinanza americana

Da quello che sembra, il principe Harry non avrebbe nessuna intenzione di diventare un cittadino americano per non perdere i suoi diritti da reale inglese

E in quel di Los Angeles, nonostante la pandemia, sta prendendo forma la nuova vita del Principe Harry e di Meghan Markle fuori dalla corona inglese. Una vita che non è facile da gestire. Per la coppia reale l’esperienza è tutta nuova ed è tutta da scoprire. E soprattutto, molte sono le incognite. Una di queste riguarda proprio il Principe Harry. Esperti e giornalisti, di recente, si sono interrogati su diverse questioni. Come la cittadinanza dell’ex duca di Sussex. Secondo fondi attendibili, pur di voltare pagina e pur di dimenticare la sua vita a corte, Harry era disposto ad acquisire la cittadinanza americana, ma come fa sapere il Daily Star, il principe avrebbe fatto marcia indietro.

Tecnicamente parlando non sarebbe difficile per Harry diventare un cittadino americano a tutti gli effetti. Avendo sposato Meghan che di fatto non ma è mai diventata una cittadina inglese, il principe potrebbe facilmente far richiesta per la green card. Una fonte che preferisce restare anonima riferisce al magazine che ci sarebbe una spiegazione molto semplice in merito alla scelta di Harry. "Non ha nessuna intenzione di chiedere una seconda cittadinanza – afferma la gola profonda -. Potrebbe essere una sorpresa visto che il principe vive in America in pianta stabile, ma ci sono diverse ragioni per spiegare le sue motivazioni". Si crede infatti che Harry, se dovesse diventare un cittadino americano, perderebbe definitivamente il suo rango di principe e, insieme a esso, tutti i privilegi che sono stati pattuiti durante la Megxit.

"Non solo perderebbe il titolo di principe, ma questo porterebbe anche a una rinuncia di tutta una serie di guadagni che ora sta ricevendo dalla corona – afferma la fonte –. Un denaro che arriva principalmente da alcune rendite che ha sul suolo inglese. E tutto questo potrebbe esporre il suo patrimonio a una dura tassazione da parte degli Stati Uniti d’America".

Una scelta che sarebbe stata intrapresa proprio per cercare di preservare il suo stile di vita e nella speranza di poter realizzare tutti i progetti appena la pandemia finirà. Questa rivelazione rema contro alcune dichiarazioni che sono trapelate in rete qualche tempo fa in cui, a gran voce, si affermava che il Principe avesse già rinunciato al suo passaporto inglese. E da quel che sembra questa indiscrezione pare che non sia fondata. Invece, se questo pettegolezzo risultasse verità, si intuirebbe che il principe Harry sia ancora molto legato alla sua famiglia. Non resta che attendere gli sviluppi sulla questione.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Dom, 10/05/2020 - 10:49

Mi sembra giusto non può strare con un "piede in due scarpe".

Fjr

Dom, 10/05/2020 - 11:18

Fanno comodo i piccioli reali

Newfrank

Dom, 10/05/2020 - 13:07

si intuirebbe che il principe Harry sia ancora molto legato alla sua famiglia..........................altro che intuizione................qui si parla di milioni di sterline gratis...............................cca nisciun è fesso................