"Non sono stato io a rubare". Il giudice libera Marco Carta che viene però rinviato a giudizio

Il cantante Marco Carta processato per direttissima ha spiegato tutto: "Furto commesso da un'altra persona". Revocato l'arresto

Marco Carta adesso spiega tutto. Dopo essere finito in arresto per furto aggravato alla Rinascente di Milano, il cantante nega tutto e spiega come sono andate davvero le cose. A quanto pare non sarebbe stato lui a rubare, ma un'altra persona: "Non sono stato io a rubare, per fortuna è andato tutto bene, sono felice di poterlo dire. Adesso vado a casa, sono un po' scosso, le magliette non ce le ho io, l'hanno visto tutti".

A chi gli ha chiesto chi fosse la persona coinvolta nel furto ha risposto: "Non mi va di dirlo, non faccio la spia". Carta è stato sottoposto ad un processo per direttissima dopo essere stato agli arresti domicialiari per tutta la mattinata. Il furto è avvenuto ieri sera. Carta a quanto pare sarebbe stato fermato mentre si trovava insieme ad una donna di 53 anni. Il bottino di fatto ammonterebbe a sei maglie del valore di 1.200 euro. Alla luce di quanto accertato in fase processuale, il giudice non ha convalidato l'arresto. "E' stata chiarita la totale estraneità di Marco Carta. Lui è estraneo a qualsiasi addebito. Il fatto è attribuibile ad altri soggetti, lui è totalmente estraneo, è stato acclarato dal giudice. Marco è una bravissima persona", spiega l'avvocato uscendo dall'aula.

Tuttavia, il cantante rimane indagato ed è stato rinviato a giudizio. Carta è stato preso di mira sulla sua pagina facebook con insulti e con battute ironiche su quanto accaduto. Adesso può tornare a casa. Il procedimento penale invece andrà avanti sia per lui sia per la persona accusata del furto degli indumenti rubati nello store di piazza Duomo a Milano della Rinascente.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 01/06/2019 - 16:42

due cosa non le capisco: a) ha suonato o no l'allarme all'uscita? sembra di si.e dove erano le magliette? b) processo per direttissima:accusato di furto ieri,oggi processato ed assolto.la giustizia funziona?? alla faccia di chi aspetta le sentenze per una dozzina d'anni

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Sab, 01/06/2019 - 16:43

Scusate ! E quale sarebbe la versione dei fatti ? è per caso una cosa del tipo sono ricco e famoso e faccio quel che voglio ?

Marcolux

Sab, 01/06/2019 - 16:48

Non capisco allora come funziona la macchina degli arresti facili. Uno viene arrestato apparentemente in flagranza di reato, per scoprire solo alcune ore dopo che non aveva commesso alcun reato! Mah! Qualcosa non torna! Come e quando è avvenuto l'arresto? C'è stato uno scambio di persona? Se così è stato, qualcuno dovrebbe non chiedere scusa, ma passare ad altro incarico!

ferdinando55

Sab, 01/06/2019 - 16:50

E della Rinascente vogliamo parlarne?!? sei t-shirt del valore di 1.200euro??? Magari pure realizzate in Cina oppure a Prato in qualche laboratorio cinese… Sono cifre fuori dalla realtà e da ogni logica, cerchiamo tutti di tornare con i piedi sulla terra!!!

Giorgio5819

Sab, 01/06/2019 - 16:50

Bene che sia stato chiarito.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Sab, 01/06/2019 - 17:03

Tutta la storia ,puzza come il mercato del pesce di Saluzzo.

Egli

Sab, 01/06/2019 - 17:04

Premio Pulitzer.

lorenzovan

Sab, 01/06/2019 - 17:07

per non sbagliare arrestate chi vende magliette a 1200 euros..chi le compra e chi le ruba...e chi magari assolve le tre prime categorie...lolololololol

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 01/06/2019 - 17:08

Preso con la refurtiva in mano...ma non è lui il ladro. Boh! Chiederò lumi al PM di famiglia.

lorenzovan

Sab, 01/06/2019 - 17:09

forse il giudice ha onorato il vecchio detto popolare che grassava ai miei tempi.." rubare ad un ladro non e' furto ..ma recuperazione dell'indebito maltolto"lololololololol

Anticomunista75

Sab, 01/06/2019 - 17:22

fatemi capire: non è stato lui a rubare ma era in compagnia di una tizia che ha rubato sei magliette? e non si è accorto che la tizia aveva rubato sei magliette? mah....

il sorpasso

Sab, 01/06/2019 - 17:23

Non avevo dubbi che sarebbe finita in questa maniera ma se fosse capitato a me sarei già dentro....

mzee3

Sab, 01/06/2019 - 17:27

MA CERTOOOO!! Meglio parlare di questo genio che approfondire la ruberia dei mini bond targati Lega che per fortuna non è andata a buon fine...GRAZIE AI MERCATI… che però ci hanno penalizzati e fatto scoprire il gioco schifoso di Borghi!!

MEFEL68

Sab, 01/06/2019 - 17:29

Non è stato lui, ma sa chi ha rubato. Lo sa e non vuole dirlo. Da ciò si evince che Carta conosce il ladro. Coprirlo significa essere complica e reticente. Cambia l'art. del codice, ma il reato resta.

vince50

Sab, 01/06/2019 - 17:35

Incomprensibile e paradossale dall'inizio alla fine.Ma il furto non dovrebbe essere rilevato all'uscita e quindi la persona che l'ha compiuto?.Vabbè.......

scorpione2

Sab, 01/06/2019 - 17:37

ma il sig.carta che dice che non fa' il nome perche' non fa' la spia, ma ai giudici ha fatto il nome oppure per il quiete vivere lo hanno assolto?

giuliano60

Sab, 01/06/2019 - 17:38

Una persona nota finisce in prima pagina per un reato del genere. Un ritorno di immagine negativa senza fine, un danno economico per tutto quel che consegue ad un fatto del genere spaventoso. Cosa c'è di più facile per uscire dai guai? Pagare l'avvocato alla complice e rifilare alla stessa un po' di soldi, facendole dire che il cantante si trovava lì per caso. Non dovrebbe essere difficile agli avvocati profumatamente pagati in questo caso, sostenere questa tesi. Questa è la mia chiave di lettura, altrimenti non si arrestano così le persone e con tanta superficialità sopratutto quando nel bene o nel male son volti noti

Lugar

Sab, 01/06/2019 - 17:38

Non è una notizia da prima pagina. Questo squalifica tutti gli altri articoli.

sparviero51

Sab, 01/06/2019 - 17:41

NON CE LA RACCONTATE GIUSTA !!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 01/06/2019 - 17:45

Sbatti il mostro in prima pagina

Gianca59

Sab, 01/06/2019 - 17:45

Amen.

Una-mattina-mi-...

Sab, 01/06/2019 - 17:57

INTERESSANTE: NOME E COGNOME DEL NON COLPEVOLE, MENTRE IL LADRO VERO E' TUTELATO DALLA PRIVACY... SOLO IN ITALIA...

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 01/06/2019 - 18:02

Uno che dice "non mi va di dirlo non faccio la spia" andrebbe subito processato per CONCORSO IN FURTO!!! Ma la "giustizia" Italiana sappiamo bene tutti come "funziona"!!!! jajajajajajaja

Cheyenne

Sab, 01/06/2019 - 18:09

i soliti misteri italiani

baio57

Sab, 01/06/2019 - 18:13

Colpa di Salvini,si deve dimettere.

de barba rossano

Sab, 01/06/2019 - 18:14

Mah, le placchette antitaccheggio non sono facilissime da togliere. giri per un centro commerciale con un altra persona e non ti accorgi che questa ha tempo di togliere le placchette e mettere in borsa 6 dico 6 magliette. scegliere bene gli amici con cui si va in giro, oltretutto poco furbi. Ferdinando55, una lacoste costa attorno ai 100 euro, uguale fred perry, se poi vuoi spendere di piu' una burberry's anche 250 euro, i prezzi del lusso sono questi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 01/06/2019 - 18:15

Le magliette erano da maschio o da femmina?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 01/06/2019 - 18:20

Se le magliette erano di taglia 50, quella del Carta, e se erano di foggia maschile, dato che "l'altra persona" era la dama che lui accompagnava, i complici del furto sono tre: La coppia e il magistrato.

blu_ing

Sab, 01/06/2019 - 18:22

lobby gay

mzee3

Sab, 01/06/2019 - 18:28

Cheyenne @@@ non è un mistero è il solito sistema di distrazione di massa sulla porcata che la Lega stava per fare.

FRANCOSANNA

Sab, 01/06/2019 - 18:29

Dunque, la Rinascente può fare i prezzi che vuole, se non ti sta bene compri da un'altra parte, non per questo sei autorizzato a rubare. Ma la cosa più importante è che tu ti dichiari estraneo ai fatti e DAVANTI AD UN GIUDICE SOTTO GIURAMENTO dici di sapere chi è il colpevole ma non ti va di dirlo perché non vuoi fare la spia?

Ritratto di pierluigiv

pierluigiv

Sab, 01/06/2019 - 18:34

puo' provare a dare la colpa a Salvini - ormai in Italia va di moda fare cosi'.

giac2

Sab, 01/06/2019 - 18:36

Sono certo che qualcosa mi sfugge. Carta è oppure no stato colto in flagrante ? Poi dice di sapere chi è stato a rubare ma non vuole fare la spia. Lodevole? Mah. La parola di Carta è stata sufficiente per convincere il giudice della sua innocenza e dichiararlo un bravo ragazzo? Oppure quando gli hanno fatto svuotare le tasche hanno scoperto il suo talismano? La tessera PC ovviamente, o no?

Fjr

Sab, 01/06/2019 - 18:42

Ma il senso di mettere in prima pagina questa pseudonotizia?E poi ,questo signore non fa parlare di se' ormai da tempo, brutta cosa la mancanza di visibilita'e sembra che ormai lo sport preferito di alcuni ex famosi sia quello di far parlare piu' di se' stessi che di cio' che combinano ,vedi la Prati

michele lascaro

Sab, 01/06/2019 - 18:46

faccenda oscura e tenebrosa. L'ingiustizia italiana si fa valere in questo modo.

caren

Sab, 01/06/2019 - 19:06

Da quanto si legge nell'articolo, non è stato assolto Eg. anticalcio, ma rinviato a giudizio per furto aggravato "in concorso". Questo fa pensare che Carta era in compagnia del ladro, dal momento che lui stesso candidamente dice: Non mi va di dirlo, non faccio la spia. Ma il ladro è stato arrestato, quindi Carta, forse voleva dire che non spetta a lui rivelare il nome.

Egli

Sab, 01/06/2019 - 19:11

Marco Carta è indagato per furto aggravato in concorso. II processo si terrà a settembre. Ancora pochi mesi di notorietà e poi, finalmente, sprofonderà nell'oblio.

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Sab, 01/06/2019 - 19:12

Beh sarà anche innocente ma a uno con una faccia così non darei certo le chiavi della mia macchina (anche se è una panda usata)

groverio

Sab, 01/06/2019 - 19:12

primo: ma sarebbe una notizia da prima pagina? secondo: chi se ne frega, terzo, ma chi è costui? E' tanto che non seguo questo giornale, si è allineato al pensiero unico

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 01/06/2019 - 20:25

Le prime parole che avrà detto erano: Sono di sx. Al massimo avrà emulato il film Colazione da Tiffany con Audrey Hepburn e George Peppard.

un_infiltrato

Sab, 01/06/2019 - 20:28

Mu ve' a lavurèr, pxxxa!

un_infiltrato

Sab, 01/06/2019 - 20:35

Mi spiace contrariare l'estensore del pezzo: il signor Carta NON è stato processato per direttissima. Tant'è vero che egli "è stato infatti rinviato a giudizio con l’accusa di furto aggravato in concorso". Nei di lui confronti è stata - solo - revocata la misura restrittiva. Punto.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 01/06/2019 - 20:59

FxxxxO E LADRO !

Asterix il Gallo

Sab, 01/06/2019 - 21:07

@mzee, sembra che ti roda che il provvedimento dei mini bot lo abbiano votato anche i sinistrorsi. E poi un consiglio: cambia spacciatore, ti sta fregando, ti fornisce roba poco buona.......

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 01/06/2019 - 21:24

Faccio il mea culpa per aver ironizzato in un altro articolo su Marco Carta, se non è stato lui me ne scuso veramente.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Sab, 01/06/2019 - 22:27

Ricapitoliamo: si tratta di un personaggio con vasto seguito mediatico, di sinistra, con outing omosex nel curriculum, firmaiolo di appelli a favore dei "migranti": insomma, proprio il tipico candidato su cui il PD intende far leva in prossime tornate elettorali per cercare di riconquistare l'elettorato giovanile. Credevate davvero che lo mettessero dentro, a Milano poi? Mi pare chiaro che il nostro amico, qualunque cosa faccia, e' gia' "en réserve de la République".

amicomuffo

Dom, 02/06/2019 - 08:19

già il fatto che siano sardi, sia la Prati che il Carta (mio concittadino), a me sardo, ed a tutti gli altri miei conterranei, ci hanno già fatto fare una figura alla Emilio Fede....