L'attentato terroristico che ritardò il film con Tom Cruise

Oblivion è un film distopico che vede come protagonista Tom Cruise e che subì dei ritardi nella distribuzione in sala a causa di un attentato terroristico

L'attentato terroristico che ritardò Oblivion

Oblivion è la pellicola con Tom Cruise che andrà in onda questa sera alle 20.59 su Italia 1. Si tratta di un film che rientra nel genere della distopia, caratterizzato da un mondo post-apocalittico, in cui l'umanità è ridotta a combattere per la sopravvivenza a fronte di un potere decisamente più forte.

Oblivion, la trama

L'anno è il 2077 e la Terra è ormai un paesaggio arido, distrutto dalle radiazioni dei meteoriti e dalla guerra nucleare che ha spazzato via la vita a seguito di un'invasione aliena. A causa dell'alto tasso di radioattività e della sua natura inospitale, la Terra è ormai considerata inabitabile e ben presto verrà completamente evacuata. Tuttavia Jack Harper (Tom Cruise) e Victoria Olsen (Andrea Riseborough) vivono in una torre costruita per evitare la contaminazione e hanno il compito di controllare che la tecnologia usata per uccidere gli ultimi alieni rimasti in vita funzioni senza intoppi. Se Victoria non vede l'ora di partire per la nuova colonia, Jack continua a subire il fascino del suo pianeta natale e, soprattutto, è perseguitato da visioni di una donna bellissima (Olga Kurylenko). Quando Jack assiste all'atterraggio di un oggetto volante non identificato non sa di essere sul punto di vedere la sua vita e le sue convinzioni cambiare per sempre.

L'attentato terroristico che ha "rallentato" il film

Come spiega il sito dell'Internet Movie Data Base Oblivion è una pellicola tratta da un fumetto che lo stesso regista Joseph Kosinski scrisse nel 2005, ma che non venne mai pubblicato. L'aspetto interessante della pellicola è che i due protagonisti iniziali, Jack e Victoria, rappresentano gli aspetti maschili e femminili della natura. Da una parte c'è Jack, che rappresenta la forza, la resistenza e la forza generativa, tipica del mondo maschile; dall'altra c'è invece Victoria, la dea della natura, con la sua bellezza e il suo amore. Oblivion rappresenta dunque una pellicola che ha molte chiavi di lettura e che non voleva limitarsi ad essere un film distopico pieno d'azione. Tuttavia la pellicola interpretata da Tom Cruise non venne accolta con favore all'unanimità e subì persino dei ritardi nella distribuzione in alcune sale cinematografiche.

Come spiega IMDB nel giorno della data di uscita Oblivion non poté essere portato sul grande schermo nella città di Boston, dal momento che la città era pressoché chiusa a causa della caccia ai terroristi responsabili dell'attacco bomba durante la maratona della città. Attentato terroristico che è stato anche al centro del film di Peter Berg Boston - Caccia all'uomo, che vedeva Mark Wahlberg tra i protagonisti. L'attentato e la successiva caccia ai responsabili aveva costretto le autorità locali a forzare la chiusura di tutti gli esercizi commerciali per mettere in sicurezza tanto il perimetro quanto i cittadini. Come riporta il sito della CNN, l'attentato alla Maratona di Boston ebbe luogo il 15 aprile 2013 e nell'esplosione persero la vita tre persone: Lingzi Lu, Krustle Campbell e il piccolo Martin Richard, che aveva appena otto anni. Come responsabili dell'attentato vennero riconosciuti Tarmelan e Dzhokhar Tsarnaev, rispettivamente di 26 e 19 anni. Il maggiore dei due perse la vita durante la caccia della polizia: il secondo è attualmente in carcere, dove sta aspettando di sapere se la sua condanna sarà confermata con la pena di morte o meno.

Commenti