L'ex fidanzata di Ruffini lo attacca: "Siamo in tribunale per le violenze"

Prima le accuse sui social network, poi la denuncia vera alle forze dell'ordine. Lucia Cossu, 22 anni, ha denunciato l'attore comico dopo una violenta lite in cui lei dice di essere stata picchiata

L'ex fidanzata di Ruffini lo attacca: "Siamo in tribunale per le violenze"

"Solo un piccolo uomo usa violenza sulle donne per sentirsi grande. Donne, ora vi capisco quando avete paura di denunciare. Ti senti sola, ti senti già che perderai…". È cominciata così con un doloroso sfogo nelle storie del suo profilo Instagram, la battaglia legale che Lucia Cossu, ex Miss Mondo Umbria, ha iniziato contro il suo ex fidanzato, Paolo Ruffini. La giovane, 22 anni, ha denunciato l'attore toscano per le percosse, che avrebbe subito in seguito ad una violenta lite avvenuta tra loro. Una brutta storia, cominciata in sordina, che oggi è finita in prima pagina sul Settimanale Nuovo.

Tutto è cominciato agli inizi di aprile, quando la 22enne si è mostrata sulla sua pagina Instagram con il volto tumefatto e sdraiata su una barella, svelando di trovarsi al pronto soccorso. Poi le parole scioccanti: "Non vi mostro la faccia perché è a pezzi… però, qualsiasi cosa possa succedere con la vostra compagna, sia che vi tradiate, che non vi tradiate, che ci sia un miss under standing, qualsiasi cosa, non mettete mai le mani addosso a una ragazza". Una denuncia virtuale che ha fatto ben presto il giro del web perché il suo fidanzato, fino ad allora, sarebbe stato l'attore e presentatore comico toscano Paolo Ruffini.

Oggi, a distanza di alcune settimane dai fatti, Lucia Cossu è tornata a parlare, svelando di aver denunciato Ruffini e di essere pronta a lottare in tribunale. Ed è tornata a farsi sentire anche sui social network dove mancava da oltre un mese. Nelle ultime ore la modella ha pubblicato, infatti, una serie di video dove parla proprio dell'attore: "Ho visto Paolo condividere link sul caso Fausto Brizzi e le molestie. Come è possibile che un uomo di 42 anni paragoni la nostra storia d'amore e sono successe delle cose e non è che invento, non sono matta, c'è un processo: io ho fatto una denuncia e anche lui ha fatto una denuncia. Sei fuori? Curiamoci come ho ripetuto ieri. Io parlerò, poi parlerà anche lui, ma vi dico di dire sempre la verità, cosa c'entra Brizzi! Perché sta agendo in questa maniera".

Nel suo lungo sfogo social, la Cossu ha raccontato anche di essere seguita da uno psicologo per cercare di superare il trauma subito. Ma nel farlo è sembrata tirare in ballo proprio il suo ex: "Se si riconosce che si ha un problema curiamoci, perché siamo in una società. Non facciamo del male solo perché abbiamo delle lacune o abbiamo comportamenti sbaglia per qualsiasi motivo. Perché oggi sono capitata io, ma domani può capitare a una figlia, a una nipote". Dopo la denuncia pubblica della modella, Paolo Ruffini non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali e potrebbe non farlo, considerando che di mezzo ci sono delle denunce e un processo.