L'ira dei cittadini fuori dal Palazzo. La regina (in imbarazzo) si nasconde

Il principe Andrea è finito nel mirino dei manifestati della marcia "Freedom For The Children", che si sono radunati davanti ai cancelli del palazzo reale. Il video amatoriale girato mentre un migliaio di persone gridano "pedofilo" sta facendo il giro del mondo

L'ira dei cittadini fuori dal Palazzo. La regina (in imbarazzo) si nasconde

Non è servito il matrimonio (segreto) della figlia Beatrice a far passare in secondo piano il principe Andrea. A riportare l'attenzione sul secondogenito della regina Elisabetta - al centro dell'intricato caso a sfondo sessuale legato al magnate Jeffrey Epstein - è stata la protesta di un migliaio di manifestati che, al grido di "pedofilo", si sono radunati davanti ai cancelli di Buckingham Palace.

Armati di cartelli e slogan un migliaio di manifestanti alla "Freedom For The Children Global Walk", la marcia londinese contro il traffico dei bambini, si è radunato fuori dalle inferriate di Buckingham Palace e ha iniziato a gridare "pedofilo". Il tutto sotto lo sguardo impietoso di passanti e curiosi, immortalato inesorabilmente da smartphone e cellulari e diffuso sul web.

L'episodio ha creato grande imbarazzo a corte e il video realizzato fuori dal perimetro del palazzo reale sta mettendo in difficoltà lo staff di sua Maestà. L'impatto della scena sull'opinione pubblica "è molto potente e preoccupante per i palazzi", hanno fatto notare i corrispondenti reali del tabloid Express.uk. Il filmato è stato visto già oltre tre milioni di volte in tutto il mondo e ha portato l'attenzione su una causa molto sentita nel Regno Unito. "Tutto questo mette in una posizione difficile la famiglia reale, ora associata a questo problema e al quale il principe non sembra voler collaborare", concludono dall'Express.uk.

Da mesi, infatti, i consiglieri della regina e del principe Andrea stanno respingendo con forza le accuse di un possibile coinvolgimento del duca nelle accuse di violenza sessuale ai danni di minorenni nel caso Epstein. Il tutto mentre il principe Andrea si nega ancora all'FBI. Nonostante siano passati mesi dai primi "richiami", infatti, l'esponente reale non ha ancora accettato di rendere testimonianza sul caso come persona informata dei fatti. Sono due infatti le donne, al tempo minorenni, che lo hanno accusato di violenze, prima tra tutte Virginia Giuffré.

Secondo le testimonianze rese nel 2015, il principe Andrea avrebbe avuto rapporti con Virginia Giuffre quando questa aveva solo 17 anni. Ma non sarebbe tutto. Il duca avrebbe avuto altri incontri intimi - a pagamento - con Johanna Sjoberg. Quest’ultima racconta che nel 2001 ci fu un party a casa di Epstein a New York, al quale erano presenti anche Virginia Giuffre e un’altra donna e che fu costretta a intrattenere sessualmente il principe Andrea.

Commenti