"Sei così fenomenale come credi?". Ora è guerra tra Magalli e la Volpe

E arriva la contro-risposta di Giancarlo Magalli a Adriana Volpe dopo le critiche ricevute dalla ex conduttrice de "I Fatti Vostri" per un post sui social poi prontamente cancellato

Si aggiungono nuovi dettagli al caso e alle liti tra Giancarlo Magalli, conduttore di "I Fatti Vostri", e Adriana Volpe, ex volto del GF Vip e ora al timone di “Ogni Mattina” su La7. Come è stato riportato da DavidediMaggio.it pare che Magalli nel corso della tarda serata di ieri, mercoledì 8 luglio, avrebbe risposto alla stoccata ricevuta da Adriana Volpe. La donna infatti, durante la sua trasmissione, ha commentato furiosamente un post (poi prontamente cancellato) che Magalli avrebbe scritto sui social. "Non ti permetto di dirmi di stare zitta", ha risposto la Volpe. La questione non è finita qui, però, come in molti avevano già ipotizzato. E qualche ora fa Giancarlo Magalli scende in campo per difendersi dalle accuse ricevute.

"Se sei così fenomenale come dici perché sei finita su una rete minore?", si chiede il conduttore. Parole forti e pungenti che sono nate non solo dopo l’attacco di Adriana Volpe, ma che si sono fatte ancora più aspre dopo alcuni commenti di Marcello Cirillo. "Trovatemi una persona che non ha mai litigato con Magall", afferma il celebre cantante. Proprio per questo la replica di Giancarlo Magalli è ancora più dura.

"Ci sono stati dei cambiamenti, nemmeno voluti da me –aggiunge il conduttore-. Al posto di Adriana Volpe si sono avvicendate tante donne. Prima Laura Lena Forgia, poi Roberta Morise (bravissime entrambe) e al posto di Marcello prima è arrivato Jo’ di Tonno e poi Graziano Galatone. Non sono mai stato da solo. Questo cosa significa? – e subito dopo rincara la dose -. Potrei, se volessi polemizzare, rispondere a tutte le accuse e le frecciatine di questi giorni, ma prima di loro gli ascolti della trasmissione veleggiavano al 20% di share. Di chi è la colpa?" I fan e i sostenitori della Volpe hanno sempre affermato che la trasmissione della Rai ha avuto un grande successo proprio grazie al suo charme e alla sua bravura. Dopo di lei, il caos. Ma Magalli risponde anche a questo e trova una giusta spiegazione. "L’arrivo del digitale terrestre ha modificato gli ascolti della tv italiana. Non è assolutamente vero che da quando sono rimasto io alla conduzione gli ascolti sono calati. I dati parlano chiaro".

E poi conclude rivolgendo un altro duro attacco ad Adriana Volpe e a Cirillo. "Se sono stati così fenomenali come dicono, se loro acchiappano gli ascolti, come mai Adriana è finita su una rete minore a fare ascolti pari a zero? Un abbraccio". E sicuramente il botta e risposta non è di certo finito qui.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

sparviero51

Gio, 09/07/2020 - 12:01

LA VOLPE E IL ....VOLPINO !!!

bistecca

Gio, 09/07/2020 - 12:17

Che palle questi due!

Iacobellig

Gio, 09/07/2020 - 14:14

Magalli lascia perdere, Sky si accorgerà, ma forse si è già accorta visto l’esordio, del cattivo “acquisto” fatto.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 09/07/2020 - 15:11

Ma questo miserabile mezzo uomo cosa crede d'essere? Illuso, arrogante e presuntuoso. Sintetizzando: una persona inutile.

ulio1974

Gio, 09/07/2020 - 16:51

di tutti i personaggi citati (tra Ma-galli, Volpi e Tonni mi sembrad'essere allo zoo) sono felice e fiero di non averli mai sentiti nominare prima (a parte Magalli, purtroppo) e, fortunatamente, ta un'ora ne avrò dimenticati i nomi

capi_tan_iglu

Gio, 09/07/2020 - 18:07

Magalli mi ricorda un po' Lucifero: invece di seguire la retta via e di obbedire al creatore, venne colto da un impulso di arroganza e di presunzione e poi tutti sappiamo come andò a finire: il pianeta Malona venne distrutto da una reazione atomica a catena e si scricciolo in un'infinità di pezzi che ancora oggi costituiscono gli anelli di Saturno o altri piccoli corpi celesti. Da angelo portatore di luce, Lucifero è diventato colui che tenta l'uomo. Magalli, vedi di non fare la stessa fine!

guido.blarzino

Gio, 09/07/2020 - 19:03

Questi 2 non vanno d'accordo, amen. In Rai ci sono tanti posti che paghiamo noi. Li mettiamo comunque a ns. carico e non se ne parla più. Basta non parlarne più