Il Principe Harry è molto preoccupato per la salute di Carlo. "Si sente impotente"

La notizia del contagio da parte del principe Carlo ha scosso nel profondo il Principe Harry che ora si sente impotente e impossibilitato ad ovviare la situazione

Una nuova tempesta si è abbattuta sulla famiglia reale inglese, ben più distruttiva dell’uragano Megxit. L’annuncio che il virus si è insinuato tra le mura di Palazzo ha scosso fin nelle fondamenta tutti i Windsor. A essere contagiato è il Principe Carlo, già in quarantena insieme a sua moglie, ma lo spettro dell’infezione ora si potrebbe propagare anche nel resto della royal family con danni irreparabili. Il principe per ora non ha sintomi, sta bene ed è monitorato dai medici. Ad essere in apprensione per lui sono il Principe Harry e il fratello i quali, anche loro in quarantena auto-imposta, non possono stare vicino al padre e si trovano costretti a soffrire a distanza per quanto è accaduto.

Come avrebbe riportato al magazine People una fonte anonima ma vicina all’ex duca di Sussex, la situazione emotiva del Principe sarebbe più grave del previsto. Harry ora è in Canada, è insieme a Meghan e a suo figlio nell’isola di Vancouver ma sarebbe in apprensione per il padre e anche, e soprattutto, per sua nonna. E il fatto di dover guardare la situazione dall’esterno senza poter far qualcosa in merito, complica ancora di più le cose. "Il Principe Harry si sente impotente. Eppure nonostante la gravità della situazione vuole pensare positivo e guardare avanti. È ottimista anche se sta soffrendo molto", afferma la fonte al magazine. "Avrebbe parlato al telefono con il principe Carlo e avrebbe fatto una chiamata anche a Elisabetta – continua -. Sono tempi duri, incerti, ma ora più che mai bisogna stare uniti".

Il principe oltre a questo ha paura di essere stato contagiato e quindi di poter portare il virus nella sua famiglia. Il coronavirus, in media, ha un’incubazione che si più allungare fino a 14/15 giorni e il principe, prima di tornare in Canada, ha avuto rapporti con tutta la sua famiglia. Harry a fine febbraio, poco prima che la pandemia scoppiasse, è atterrato a Londra per gli ultimi eventi ufficiali in quanto membro della famiglia. E questi eventi lo hanno visto da protagonista insieme a suo padre (non solo) e, molto probabilmente, in quei giorni, già stava covando l’infezione. Tutte congetture, è ovvio, ma la paura resta dato che la pandemia non sta risparmiando nessun. Né gente comune né tantomeno i reali inglesi. "Per questo motivo Harry ha pensato di limitare i contatti anche con lo staff di Meghan. Se necessario ha chiesto di indossare e seguire un rigido protocollo di igiene", afferma la gola profonda. Per il resto, bisogna attendere l’evolversi della questione.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.