Pure Mentana scivola sul nano-share

Appiccicare una numerino così piccolo sotto il fulgente nome di Enrico Mentana fa un po’ rabbrividire: uno virgola cinque per cento

Uno virgola cinque. Per cento. Appiccicare una numerino così piccolo sotto il fulgente nome di Enrico Mentana fa un po’ rabbrividire. Certo, ci sono duemila scusanti, però sta di fatto che martedì solo 455 mila spettatori hanno scelto di seguire lo speciale del direttore del TgLa7 dedicato al cambiamento dell’articolo 18. E, quando, anche la punta di diamante di una rete che pareva destinata a una stagione di meraviglie perde colpi, allora veramente si può ufficializzare la crisi del canale di Telecom Italia. Una Tv, lo abbiamo già ripetuto altre volte, che avendo impostato tutto il palinsesto sull’approfondimento e sull’onda lunga dell’acceso scontro politico, si è ritrovata con un pugno di mosche in mano con l’avvento del governo tecnico. E ora fa fatica a trovare una nuova linea.
Certo, martedì a portarsi via gran parte della platea c’era la partita di Tim Cup Juventus-Milan che ha raggranellato ben 9 milioni di spettatori e uno share del 32 per cento. Però, nonostante la forza del richiamo del pallone, chi preferiva tenersi informato ha guardato lo stesso, per esempio, Ballarò che ha registrato un 13 per cento di share. A favore di Mentana bisogna anche ricordare il coraggio di mandare all’aria i palinsesti e di decidere all’ultimo minuto di mettere in piedi uno speciale dato che le notizie sulla trattativa sul lavoro sono arrivate praticamente durante l’edizione delle venti del Tg. Dunque tanto di cappello a Chicco che ha dato la linea alla Gruber e poi se l’è ripresa appena finito Otto e mezzo (pure fermo al 3,2 per cento). In ogni caso sono cifre che fanno riflettere anche perché i tentativi di speciali di prima serata altre volte (per esempio quello con Saviano) non sono andati benissimo.
Prime serate a parte, anche il Tg si sta «normalizzando»: dopo le splendide performance dell’ultimo anno che hanno portato a quintuplicare e anche più gli ascolti dell’edizione delle venti, da settimane il notiziario sta calando. Certo, per ora, è tutto grasso che cola: la media del primo trimestre di quest’anno si aggira sull’8,16 per cento, cifre altissime per La7 e identiche a quelle dello stesso periodo dello scorso anno. Però, rispetto all’ultimo autunno d’oro, si viaggia al ribasso. Dunque se Chicco è ben lontano dal piangere sui dati come è accaduto alle colleghe di rete Dandini, Bignardi e Guzzanti, sta cominciando a preoccuparsi.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

gicchio38

Gio, 22/03/2012 - 10:14

Caro Chicco Vedi Cosa Capita A Chi Si Monta Troppo La Testa E Sputa Nel Piatto In Cui Non Solo Ha Mangiato Per 20 Anni, Ma Che Ti Ha Dato La Possibilita' Di Far Parte Degli Italiani Benestanti. Pare Che La7 Sia Un Raccogli Immondizie. Possibile Che Non Ti Sia Accorto Che Tutti I Refusi Vanno A Finire A La???

gaetanoimme

Gio, 22/03/2012 - 10:44

Forse Mentana credeva di essere anche lui un " guru" di quella malattia mentale che è l'antiberlusconismo per partito preso, così caro alla 7. Un'operazione sfacciata, uno sfruttamento della ignoranza popolare, l'ennesima prova che Mentana segue solo i soldi ( prima RAI, poi Mediaset, ora LA7). Pecunia non olet. Ecco una riforma che necessita al Paese forse anche di più di quella del mercato del lavoro: basta con editori privati e politici ( tutti, nessuno escluso) ed al loro posto delle vere "public company" legate al " rendimento" del giornale e non alla sua appartenenza politica. (wwwgaetano-lopinione.blogspot.com) Gaetano Immè

eglanthyne

Gio, 22/03/2012 - 11:14

Oh mammina , Chicco " è " inciampato su se stesso ? Si è fatto male ?

handy13

Gio, 22/03/2012 - 11:31

...penso che tanti, anche Mentana abbiano cavalcato la tigre che era l'anti-berlusconismo,.... eppure se almeno uno avesse osato andare "contro" difendendo, spiegando, smussando e spiegando quanto di buono la destra stesse facendo e potesse se non osteggiata da tutti i poteri forti,...si sarebbe "ALMENO" distinta dall'insulto generalizzato e banale,...ma questa rete fortemente di destra non è mai nata....

enzo1944

Gio, 22/03/2012 - 12:33

Caro Chicco,ti dò un consiglio,.................torna da Berlusconi,che ti ha sempre lasciato libero di fare e dire quello che volevi,e tu lo sai bene!!!.sei di un livello e di una qualità superiore alla media,pertanto non fare più errori e vai a lavorare dai "professionisti",e non dai dilettanti politicizzati,che non sanno fare altro che vomitare veleno e cattiverie sugli avversari in politica!!

Albi

Gio, 22/03/2012 - 12:50

Beh, a La7 l'unico professionista serio è Mentana. Gli altri fanno parte del vecchio cartello antiberlusconiano di nani, ballerini e affini. Caduto Berlusconi è venuta a cadere anche la loro ragione id esistere.

giovauriem

Gio, 22/03/2012 - 13:18

La faziosità,sempre, comunque e dovunque non paga,tanto meno per un giornalista,che potrebbe avere tutti i difetti tranne la partigianeria.

vitali.vanna

Gio, 22/03/2012 - 14:06

Chicco troppo gasato e il tappo ha fatto... PUM

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 22/03/2012 - 14:10

La caduta degli dei.

scipione

Gio, 22/03/2012 - 14:12

Tanto di cappello per Mentana,nonostante anche lui qualche volta,si e' comportato come un bananas sinistro antiberlusconiano con attacchi non giustificati. Il FLOP PREVEDIBILE delle scartellate e degli idioti che continuano a credere di sopravvivere con il becero e ormai inutile antiberlusconismo menzognero,e' destinato a segnare la loro INEVITABILE FINE.

bruna.amorosi

Gio, 22/03/2012 - 14:44

caro MENTANA hai voluto voluto fare l'altezzoso anzi avevi la pretesa di dettare addirittura l'agenda al direttore e adesso ? bene adesso ti accorgi anche tu come tutto il paese che il peggio non è morto mai . se a mediaset potevi fare quello che volevi bene quì DEVI darti da fare perchè di cavalli che scalpitano ce ne sono .Poi dire se sono brocchi o purosangue è da vedere per adesso in quella rete ci sono tutte mezze calzette e se è così si vede dal'ascolto .

gary52

Gio, 22/03/2012 - 15:17

ben gli sta a questo superbetto, traditore di Mediaset...

Il giusto

Gio, 22/03/2012 - 15:22

Ai futuri comunisti..dire che Mentana è di sx,vuol dire non capire nulla.Mentana,pur essendo di dx,ha sempre esposto i fatti anzi,spesso parlando della sx è sempre stato molto critico.Certo se voiconfondete la destra con berlusconi...1 invio 15.21

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Gio, 22/03/2012 - 15:56

Chi se ne frega se l'antiberlusconismo e' in crisi? Essendo che il berlusconismo sta tirando le cuoia, ne deriva che anche l'antiberlusconismo e' messo male. A me va benissimo cosi. Per voi una magra consolazione in mezzo al vostro rosicamento generalizzato. A noi basta sapere che il berlusconismo tra poco fara' parte dei libri di storia. E non vediamo l'ora di vedere le sentenze degli storici. Quelle si, non vanno in prescrizione e non si comprano. Sono ineludibili.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Gio, 22/03/2012 - 16:10

Mentana da' notizie senza guardare in faccia a nessuno. Da quando in qua dare le notizie e' faziosita' o antiberlusconismo?

Sapere Aude

Gio, 22/03/2012 - 16:37

Nessuna meraviglia. Dopo anni di politica nauseabonda propinata a tutte le ore del giorno e della notte, la gente ha fatto il pieno. Abbiamo un governo tecnico che la politica tutta o quasi ha preteso. Agli assatanati che con Berlusconi si permettevano tutto e il contrario di tutto. Adesso la gente (molto più intelligente di loro) ha capito che il governo va lasciato stare, e chiude occhi e orecchio sperando che ci tiri fuori dalla melma. E' giusto allora che Chicco e compagnia paghino dazio!

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Gio, 22/03/2012 - 17:09

Sappiamo che per voi berlusco-fascisti da’ fastidio che le notizie vengano diffuse, visto tutto quello che vorreste nascondere o la caratura dei personaggi inqualificabili, impresentabili, indifendibili che ancora sostenete. Il vostro mondo ideale e’ quello del Giornale dove Berlusconi e tutti i suoi amici sono onesti e tutti gli altri dei delinquenti, soprattutto se ex amici (Fini, Mentana) e di sinistra; il TG1 di Minzolini che nascondeva le notizie preferendo discettare sullo shampo per criceti; il TG4 di Fede su cui credo non sia nemmeno necessario commentare; Studio aperto, dove al posto delle notizie vengono preferite le conigliette di playboy; il TG2 che essendo filo leghista dava le notizie come piaceva ai vostri ex amici leghisti. Avere un Tg normale, che da’ le notizie, per voi e’ qualcosa di insopportabile. Un concetto che non riuscite ad afferrare.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Gio, 22/03/2012 - 17:11

Il vostro puerile e sciocco mondo si divide tra Berlusconi e amici, un mondo di schiavi dove tutti sono bravi, belli, onesti, retti e il resto del mondo, popolato da individui cattivi, ladri, brutti, reietti. Nel vostro mondo, poi, il metodo Boffo non si nega agli ex schiavi come Fini e Mentana che hanno osato ribellarsi al padrone e prendere altre strade.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Gio, 22/03/2012 - 17:14

@ #2 gaetanoimme (160) - forse lei non sa che il primo a essere spazzati via dalla riforma che lei propone sarebbe proprio il Giornale di Paolo Berlusconi, che sopravvive grazie a i fondi dell'editoria.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Gio, 22/03/2012 - 17:16

Al riguardo, attendonsi articoli sui flop di cicciopotamo Ferrara e Sgarbi sulla RAI (pagati a peso d'oro dai contribuenti). Per non parlare dei TG4 di Fede, ormai in avanzato stato di decomposizione.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Gio, 22/03/2012 - 18:57

le "necessità" aziendali alle volte hanno un "fuori tiro" che non ti aspetti ed il lettore vede solo i risultati pratici.

gianni59

Gio, 22/03/2012 - 19:04

beh è normale...non c'è più il tg1 - Minzolini e quindi gli ascolti si riassestano....

scipione

Gio, 22/03/2012 - 19:45

Il berlusconismo e' vivo e vegeto tanto e' vero che Berlusconi e' sempre il DOMINUS della politica italiana.Quello che e' morto fradicio E SEPOLTO e' l'antiberlusconismo perche' i suoi interpreti non hanno piu' niente da dire. Quanto alla storia ,forse terra' conto anche del giudizio dell'acerrimo nemico di Berlusconi,CREMASCHI della Fiom : ERA MOLTO MEGLIO BERLUSCONI.

gicchio38

Ven, 23/03/2012 - 07:29

Povero Chicco. "chi Troppo Vuole Nulla Stringe". Sei Finito. Ora Ti Puoi Dedicare All'agricoltura.

Ritratto di depil

depil

Ven, 23/03/2012 - 07:44

#20 alenovelli (1401) non badate a alenovelli che oltre ad essere caduto dal seggiolone da piccolo è proprio nato microcefalo e deficientemente tarato.

lucioc

Ven, 23/03/2012 - 11:15

#25 depil si vergogni per le parole che usa -ammesso che conosca il significato della parola vergogna- e abbia rispetto per le persone con handicap.Argomenti le risposte invece di insultare.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 23/03/2012 - 15:21

Il ciucciariello tiene troppo la capa a sinistra.