Rachel Glaser, 13 racconti surreali e poetici

Felice Modica

Una storia dell'evoluzione che, a parte una fugace parentesi da scimmia felice, in sintesi si riassume nel passaggio dall'uomo che orina in terra all'uomo che la fa nel water. In pratica, l'umana civiltà segnata dallo spartiacque dell'invenzione dello sciacquone. Tutto si ripete perché, «benché estraneo al passato antico del mondo, il sangue nuovo circola seguendo quasi gli stessi percorsi».

Echi gogoliani si avvertono nell'incipit, con un ombrello parlante che se ne va a spasso per la città e, se a lui ti aggrappi, dritto ti condurrà su Marte. Una donna non vuole figli e per questo si fa sterilizzare, ma dovrà competere con un'altra sé, più bella, giovane, fresca e spregiudicata, ma di diverse taglie più piccola. Tanto da entrare in un taschino...

Tre raccontini ad incastro, che lasciano ammirati quanto a inventiva e originalità, per celebrare «piccole donne» di Louisa May Alcott. Giovani disperati scoprono i drammi della vita: lui, pusher, sotto gli occhi implacabili del piccolo Buddha di cristallo, dovrà scegliere se salvare la fidanzatina, o il cane, l'unico essere che gli abbia voluto bene. Con rara proprietà di linguaggio ecco una dissertazione sulla flagellazione di Cristo nella storia dell'arte e una bizzarra teoria sulle cover: tutto sarebbe una copia. «Le canzoni sono state riprodotte in cover dal giorno in cui qualcuno ha canticchiato per la prima volta una melodia in presenza di qualcun altro. Le scimmie hanno prodotto cover musicali prima ancora di perdere il pelo». Per estensione: i ritratti di Gesù sono cover dei ritratti di Gesù? O di Gesù stesso? Tutti i tramonti sono cover dei precedenti. Gli Stati Uniti una cover dell'Inghilterra. Il calcio una cover della guerra...

La disperata solitudine dei tempi moderni trova un'apparente consolazione in un videogioco iperrealista, nel quale il protagonista vive un processo di autoidentificazione con John Lennon e si abbandona a sfrenati giochi erotici con Yoko Ono. Non diciamo come andrà a finire. Sono 13 i racconti della giovane scrittrice e artista americana Rachel B. Glaser, raccolti da Carbonio editore in Piscio sull'acqua (pagg. 151, euro 14,50). Passano dalla più esplicita violenza alla delicata poesia. Zeppi di citazioni colte, esprimono un talento visionario con scrittura di rara potenza, mostrando ancora una volta che la letteratura può stupirci.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.