La Ferilli: "Un ragazzo siciliano sta vivendo lo stesso dramma de L’amore Strappato"

Tornata in tv con la fiction "L'amore Strappato", Sabrina Ferilli al Maurizio Costanzo Show rivela cosa ha significato per lei prendere parte ad un prodotto tv di questa portata

La Ferilli: "Un ragazzo siciliano sta vivendo lo stesso dramma de L’amore Strappato"

Su Canale 5 è in onda "L’amore Strappato", la fiction di Richly Tognazzi ispirata a fatti realmente accaduti, con Sabrina Ferilli tra le iconiche protagoniste. L’attrice è intervenuta al Maurizio Costanzo Show (come ha riportato Gossip & Tv) e, oltre al parlare del successo della sua ultima fatica televisiva, ha ammesso: “Un ragazzo in Sicilia sta vivendo il dramma de L’amore Strappato.”

La fiction parla di una famiglia felice. Una mattina la figlia di 9 anni dei due protagonisti viene portata via da scuola dai carabinieri perché suo padre è stato accusato di molestie nei suoi confronti. "Lui verrà arrestato per una falsa accusa e condannato a 13 anni – racconta Tognazzi -. Passerà 2 anni e sei mesi in carcere perché la bambina aveva ritrattato tutto. Intanto la figlia è stata adottata."

E ricollegandosi alla trama della fiction, la Ferilli rivela: "La famiglia di oggi è attaccata su tutti i fronti. Ho visto che c'è un ragazzo in Sicilia che da 13 anni sta vivendo un vero e proprio calvario. Non può vedere i suoi genitori. Oltre a questo ci sono altri errori. Il Tribunale dei Minori si muove in maniera svincolata da quello Penale e i genitori, che sono definiti innocenti, se la devono vedere con una sezione che non restituisce i ragazzi ai genitori."

"La fiction è molto forte – continua Sabrina Ferilli – non ho mai voluto incontrare i genitori a cui la storia è ispirata. Non volevo questa responsabilità. Sono riuscita a farlo solo durante la conferenza stampa. Ho avuto difficoltà perché ho interpretato un ruolo diverso dal solito, una persona in vita che ha combattuto per la libertà della sua famiglia," conclude.

Autore

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento