Red Canzian in lacrime a Domenica In

L'ex bassista dei Pooh ha raccontato gli ultimi drammatici mesi vissuti in ospedale per colpa di una grave infezione e ha svelato di avere visto in sogno Stefano D'Orazio

Red Canzian in lacrime a Domenica In

A due mesi dal grave malore che lo ha colpito Red Canzian è tornato in televisione per raccontare uno dei periodi più bui e difficili della sua vita. Il cantautore e musicista ha scelto Domenica In per ripercorrere gli ultimi sessanta giorni trascorsi in ospedale, dove ha lottato tra la vita e la morte, e non sono mancate le lacrime.

Canzian è stato ricoverato il 4 gennaio scorso a causa di una brutta infezione, che ha rischiato di ucciderlo. In ospedale ha combattuto una delle battaglie più importanti e grazie alle cure è stato dimesso il 4 marzo scorso, ma la lotta non è ancora finita. "Stavolta sono stato più preoccupato. ho avuto paura di non farcela, ora dovrò continuare per due anni la terapia. Il batterio è insidioso", ha raccontato a Mara Venier l'ex Pooh, ripercorrendo gli ultimi mesi in ospedale.

La setticemia ha rischiato di strapparlo alla vita a pochi giorni dal debutto del suo spettacolo teatrale "Casanova" e mentre era in sala operatoria Red Canzian ha svelato di avere rivisto l'amico e collega Stefano D'Orazio: "Quando mi sono operato il primo ad apparirmi è stato lui. All'inizio non l'ho riconosciuto ma poi l'ho guardato in viso: era Stefano". A QN, subito dopo le dimissioni dalla clinica, l'artista aveva confessato di avere rischiato di morire e di avere subito conseguenze pesanti: "L'intubazione in qualche modo è andato a toccare anche le corde vocali, ma grazie al mio logopedista la voce è tornata potente".

Canzian si gode il ritorno alla normalità e durante l'intervista rilasciata a Domenica In non ha nascosto l'emozione nel raccontare quanto la moglie, Beatrice Niederwieser, sia stata fondamentale per il suo recupero fisico e psicologico: "Quello che ha fatto lei è incredibile". Con Mara Venier l'ex Pooh è riuscito anche a scherzare sulle vicissitudini, che la vita gli ha riservato sino ad oggi. "Penso che la vita voglia mettermi alla prova, perché ogni cinque anni succede qualcosa e boom. Però poi mi ritengo fortunato perché ce la faccio sempre", ha concluso il musicista ricordando alcuni episodio drammatici della sua vita. Nel 2015 Canzian venne ricoverato d'urgenza per una dissecazione aortica, mentre due anni più tardi scoprì di avere un tumore ai polmoni. Tutti momenti superati con forza e determinazione.

Commenti