Renato Pozzetto: "Molte attrici si avvicinavano a me per far carriera"

Renato Pozzetto rivela:"Io non ho mai visto donne molestate. Anzi. Si capiva che molte ragazze si avvicinavano a te, cercando di conoscerti, per mettere un piede nel mondo del cinema"

Renato Pozzetto: "Molte attrici si avvicinavano a me per far carriera"

"Io non ho mai visto donne molestate. Anzi. Si capiva che molte ragazze si avvicinavano a te, cercando di conoscerti, per mettere un piede nel mondo del cinema. Volevano usare l'attore famoso per entrare nel giro". A dirlo è l'attore Renato Pozzetto, intervenendo alla trasmissione radiofonica "I Lunatici", condotta su Radio2 da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio,

"E' una cosa poco affascinante per queste ragazze. Quando capivi che erano disposte a troppo solo per avere un ritorno, perdevano ogni fascino", spiega l'attore milanese che racconta i suoi progetti futuri."Inizierò - dice Pozzetto - tra pochi giorni in teatro con lo spettacolo 'Compatibilmente'. Sto lavorando anche a un progetto legato ad un nuovo film, ma è difficile. Io insisto e insisterò". "Si tratta di una storia che può ricordare 'Un ragazzo di campagna'. La storia di un contadino che - rivela - viene assunto per curare un prato che si trova nel bosco verticale, il grattacielo di Milano, uno dei più famosi del mondo". Il titolo dovrebbe essere 'Una mucca in paradiso' e sarà " una sorta di ragazzo di campagna nel bosco verticale"."Il contadino - racconta - arriva lì, cura il prato, riesce a portare su una mucca, che poi si scopre essere incinta e partorisce un vitello. I giornali iniziano a parlare di lui, si crea curiosità attorno al suo lavoro".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento