Rita Pavone pubblica una foto di "un uomo di difficoltà". Ma è il Mostro di Firenze

Rita Pavone ha condiviso l'immagine di un uomo anziano in presunte difficoltà per il coronavirus: ma in realtà l'uomo è il Mostro di Firenze

Tra i tanti problemi che l'epidemia di coronavirus si sta trascinando dietro, c'è anche quella dell'aumento delle fake news, che ogni giorno si moltiplicano in rete, diffondendo notizie errate e inesatte, di cui cadono vittima le persone più disattente o più suggestionabili. Tra coloro che sono caduti nella trappola delle notizie false e dei meme c'è anche Rita Pavone, la nota attrice e cantante originaria di Torino, da sempre in prima linea per difendere i più deboli e gli oppressi.

Come raccontato dal sito di Radio 105 Network che ha condiviso il post Facebook de La Pagina di Mio Cuggino , Rita Pavone ha condiviso sul suo account Twitter una foto che, innocentemente, la donna pensava riguardasse una persona anziana in difficoltà fisica ed emotiva a causa del coronavirus e che invece era palesemente una fake news.

L'immagine è accompagnata da una didascalia strappalacrime che recita: "Questo è nonno Amedeo. È in pensione da 23 anni dopo aver lavorato tutta la vita. È a casa da solo con la febbre altra, nessuno può avvicinarsi e gli hanno negato il tampone. Ritwitta se hai un cuore". E Rita Pavone ha immediatamente ritwittato.

Peccato che l'uomo ritratto nell'immagine non si chiama affatto Amedeo. È invece Pietro Pacciani, passato alla storia con il suo soprannome più famoso a cui è stato a lungo associato: il Mostro di Firenze. Pacciani, infatti, venne condannato all'ergastolo per buona parte degli omicidi associati al Mostro di Firenze, sebbene venne poi assolto in secondo grado, lasciando molti misteri legati alla vicenda crime che ha sconvolto la provincia di Firenze e l'Italia tutta.

Rita Pavone, che è da sempre molto attiva sui social per difendere e promuovere i valori che le sono cari, non ha resistito all'idea di poter dare visibilità ad un uomo malato e solo, costretto alla quarantena senza poter ricevere alcun tipo di aiuto. Peccato che quello da lei condiviso era solo uno dei tantissimi meme che in questi giorni spopolano sul web, e che finiscono col confondere. Una mossa, dunque, resa possibile dal buon cuore e dalle buone intenzioni della cantante, che però l'hanno fatta finire nel mirino di utenti che non hanno perso tempo a prendersi gioco di lei e del suo errore in buona fede.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

investigator13

Gio, 24/09/2020 - 17:25

chissà se la Pavone postando questa foto in realtà è venuta a conoscenza del vero mostro di Firenze che però lui rimanere sconosciuto ma che nello stesso tempo riportare il caso alla ribalta Rimasto solo e abbandonato da tutti, senz'altro il presunto mostro di Firenze è probabile che realmente si trovi in difficoltà. Non è la prima volta che vagamente sembra capire chi sia il vero mostro di Firenze e che da tempo lui si trovi ai margini della società