Sanremo, novità sui big: i cantanti saranno 24. E ci saranno Tosca e Rita Pavone

Ci saranno dunque due nuovi cantanti oltre ai 22 già resi noti dallo stesso conduttore il 31 dicembre

Alla fine due ignoti c'erano e pure insoliti. Salgono infatti da 22 a 24 i Big in gara a Sanremo 2020. Sul palco del Teatro Ariston sfileranno da concorrenti anche Rita Pavone con il brano Niente (Resilienza 74) (74 è anche il numero dei suoi anni) e Tosca con il brano "Ho amato tutto". Con una decisione a sorpresa (di cui si è avuto sentore solo nelle ultime 48 ore), il conduttore e direttore artistico (che aveva 'spoilerato' lui stesso i primi 22 in un'intervista il 31 dicembre scorso, togliendo un po' di appeal all'annuncio televisivo dell'Epifania) ha comunicato i due nuovi concorrenti durante lo speciale dei "Soliti Ignoti" dedicato all'estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria Italia, in onda in diretta su Rai1. Amadeus li ha presentati nel primo blocco di annuncio di cantanti in gara al festival. Le due new entry sono state svelate insieme ai già noti Bugo e Morgan (di cui è stato rivelato però il titolo del brano che canteranno a Sanremo, Sincero) e Alberto Urso (che all'Ariston a febbraio presenterà Il sole a est).

Rita Pavone torna al festival dopo ben 48 anni. L'ultima sua partecipazione in gara a Sanremo fu nel 1972, quando partecipò con il brano "Amici mai", ma non riuscì ad accedere alla finale. Tosca invece, che vinse il festival 24 anni fa in coppia con Ron con il brano "Vorrei incontrarti fra cent'anni", manca da Sanremo da 13 anni, dal 2007, quando presentò la canzone "Il Terzo Fuochista".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 06/01/2020 - 22:29

Il nuovo che avanza, ma per piacere....

wania

Mar, 07/01/2020 - 08:56

riconoscendo ad amadeus le sue capacità,ho pensato " finalmente quest'anno assisteremo ad un festival di s. remo"Niente di più sbagliato.Continua ad essere un misero programma che con il festival di san remo non ha nulla a che fare.che pena ! peccato