Esclusiva, l'audio di Morgan: "Così ho rotto con Bugo..."

Il cantante ci ha raccontato come sono andate davvero le cose all'Ariston. Ascolta l'audio de ilGiornale.it

Esclusiva, l'audio di Morgan: "Così ho rotto con Bugo..."

Questa è la registrazione della conversazione che abbiamo avuto con Morgan stanotte. Lo abbiamo raggiunto subito dopo l’eliminazione da Sanremo. “Ho cambiato le prime righe del testo canzone perché sono stato umiliato e offeso. Bugo è potuto entrare al Festival grazie a me. Se non ci fossi stato io non l’avrebbero preso. E poi hanno fatto di tutto per cacciarmi, per costringermi ad andare via”. E’ notte fonda. Bugo è scappato dal palco infuriato con Morgan che ha cambiato i primi versi della canzone “Sincero” cantando “l’arroganza, la tua ingratitudine”. Cerchiamo di parlare con entrambi. Entriamo nel cortile dell’albergo accanto all’Ariston dove alloggiano entrambi. Bugo è scosso, gira nel cortile, ma non vuole parlare. Morgan, dopo molto tempo, ci riceve. E’ tranquillo ma ancora arrabbiato.

Nella terrazza della sua camera, ci racconta come sono andate queste settimane di continui litigi con l’ex amico. La sostanza, nella versione di Morgan, è questa: il management di Bugo ha fatto di tutto per costringerlo a lasciare il Festival e lui, dopo molte umiliazioni, si è “vendicato” artisticamente sul palco. Si sfoga così: “Io ho voluto fare un favore a Bugo, per questo sono venuto a Sanremo, volevo dargli una chance perché mi piace. Poi il suo management lo ha caricato a molla contro di me e abbiamo rotto un’amicizia”. “Mi hanno vilipeso. Hanno fatto di tutto per far si che io mi ritirassi, non mi davano i pass per gli assistenti, non mi davano strumenti musicali, non mi hanno mai fatto le prove, non mi volevano far dirigere l’orchestra nella serata delle cover per la canzone di Endrigo. Il loro progetto era che Bugo giovedì cantasse davanti sul palco “Canzone per te”, tutte le strofe”. “Io ho scritto alcuni versi della canzone. Dato che sono l’autore potevo anche cambiarlo, ma l’idea mi è venuto solo pochi minuti prima di salire sul palco e sono riuscito a cambiare sono le prime righe. Siccome sono stato trattato così, ho pensato di cantargliele. Ma non pensavo che reagisse così. E’ scappato dal palco, io pensavo che reggesse, invece se ne è andato. Si è rotta un’amicizia, avevamo anche un progetto insieme. Tutto finito. Ma io sono un artista. Non posso essere trattato così”. Clicca qui per ascoltare l'audio