Scollate "contro" pudiche: chi si sveste e chi si copre sul red carpet di Venezia

C'è chi mostra e chi nasconde sul tappeto rosso della Mostra del cinema di Venezia. Ecco le attrici e influencer che hanno catturato l'attenzione di fotografi e curiosi tra look morigerati e scollature vertiginose

Addio mezze misure. Sul red carpet della Mostra del cinema di Venezia va in scena il trionfo degli opposti: scollate versus pudiche. Attrici, modelle e influencer si sono alternate sul tappeto rosso del Lido tra mise che lasciano poco all'immaginazione e look decisamente castigati. Il tutto sotto l'occhio attento e vigile dei fotografi presenti.

La 77esima edizione del Festival del Cinema, la prima post quarantena e con la dura sfida del rispetto delle regole, si è confermata il lungo perfetto per dare libero sfogo alle ultime tendenze di moda. Ma mai come quest'anno si era visto un red carpet così definito, tra chi ha avuto l'audacia di mettersi a nudo (a volte letteralmente) e chi invece ha preferito abiti e vestiti più morigerati, quasi monacali.

È il caso di Anna Foglietta, madrina della Mostra di Venezia, che sul tappeto rosso - tra i tanti look sfoggiati - ha deciso di sfilare con un vestito accollato e a maniche lunghe, che ha ricordato tanto la tunica delle monache. Sfidando il caldo anomalo di questo inizio settembre anche Matilde Gioli e Cate Blanchet hanno puntato su un look castigato per calcare il tappeto rosso del Festival. Vestito di paillettes blu con collo alto per la prima e abito svolazzante (pari-colo) per l'attrice francese, che ha scelto di completare il look con una giacca a coprire quel poco che si poteva vedere. Stessa scelta (quella di coprire il copribile) anche per l'attrice estone Ingrid Margus, l'italianissima Eleonora De Luca (in giallo) e l'attrice tedesca Mala Emde, che ha optato per un look decisamente maschile.

Hanno lasciato ben poco all'immaginazione invece altre bellissime attrici e modelle che sul red carpet hanno catturato l'attenzione di tutti. A saltare all'occhio sono state le scollature profonde - e a volte birichine - che personaggi come Ludovica Pagani e Elena Morali hanno deciso di sfoggiare sulla passerella più chiacchierata del momento. Tra loro anche la cantante italiana Levante che, fasciata in uno splendito abito da sera argentato, ha fatto rumoreggiare fotografi e spettatori presenti per la vertiginosa scollatura che ha lasciato intravedere maliziosamente il décolleté. Seni al vento, o quasi, anche per Sofia Resing e Claudia Gerini, Tanya La Gatta e Isabel May.

Ma il premio per lo scollo più audace se lo è aggiudicato senza dubbio l'attrice Matilde Gioli (la stessa che più tardi ha optato per un look castigato). L'interprete di "Capitale Umano" ha calcato il red carpet con un micro top glitter che non ha lasciato nulla all'immaginazione. Sexy e provocante, audace e austera allo stesso tempo, la Gioli non ha fatto una piega e si presa tutti i flash dei fotografi e tante grazie dai voyeur.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.