Soleil replica alle critiche dopo la gaffe sul coronavirus: "Cercavo di tranquillizzarvi"

Soleil Sorge, sommersa dalle critiche per una gaffe sul coronavirus, tenta di giustificare le sue parole: "Volevo tranquillizzarvi"

La partenza di Soleil Sorge per i Caraibi ha scatenato una serie di critiche da parte del web, ma è stata una esternazione infelice della ex di Uomini e Donne a far infuriare gli italiani.

Volata dall’altra parte del mondo in piena emergenza sanitaria pe coronavirus, la ex fidanzata di Jeremias Rodriguez ha sdrammatizzato la situazione italiana con un post e poi si è lasciata andare ad un commento che non è stato affatto apprezzato. “(Il coronavirus, ndr) non è la peste. Muoiono solo gli 80enni. Non andate nel panico, troppo allarmismo – aveva detto nelle sue Instagram story - . Siamo arrivati a questo punto perché non abbiamo un sistema di prevenzione, test e controllo. Non possiamo contenere perché non abbiamo i mezzi per curare una qualsiasi pandemia o epidemia. Non vi tengono a casa perché è una piaga mortale, ma perché non abbiamo un’organizzazione adeguata. Come potete leggere sul sito dell’Istituto Superiore della Sanità, il virus non è mortale, colpisce persone tra gli 80 e i 90 anni nei due terzi dei casi e con patologie pregresse”.

Queste affermazioni, quindi, hanno scatenato una serie di reazioni che, dopo poche ore, hanno costretto Soleil a giustificare le sue frasi con un altro post pubblicato sui social. Nel tentativo di spegnere la polemica e poter tranquillamente tornare a godere del sole della Repubblica Dominicana, la Sorge ha chiarito che le sue parole, fraintese dalla maggior parte degli utenti della rete, erano finalizzate a tranquillizzare i suoi follower.

Mi spiace che alcuni abbiano frainteso il mio messaggio. Cercavo di dirvi di tutelarvi il più possibile senza cadere nel panico e aggressività come stanno facendo molti – ha esordito lei, ora in tv con Pechino Express - .Cercavo di dirvi che le nostre strutture non hanno posti o cure sufficienti per l’emergenza. Cercavo di spiegarvi che i peggiori casi sono per gli anziani e persone con salute già a rischio; e per quello i principali ad essere giustificati a vivere nella paura e bisogno di aiuto”.

Cercavo di tranquillizzare i giovani restando razionali – ha aggiunto ancora Soleil - .Ma a quanto pare molti comprendono il senso solo se comunicato con allarmismo e frasi fatte. Ma provate a comprendere il messaggio e non solo i ‘titoli dei giornali’”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.