Cara #Diletta, basta tirare in ballo la nonna

L'inviata sportiva è tornata a commentare le foto del flirt con Friedkin dopo aver ricevuto l'ennesimo tapiro d'oro. Un "limone" che a quanto pare non fa soffrire la nonna

Cara #Diletta, basta tirare in ballo la nonna

Non è una mangiatrice di uomini, ma un "limone" a 29 anni può concederselo. Parola di Diletta Leotta. Dopo lo sfogo social contro il gossip spazzatura costruito sulla sua vita sentimentale, l'inviata sportiva di Dazn è tornata a parlare grazie all'ennesimo tapiro d'oro consegnatole da Striscia la notizia.

Intercettata da Valerio Staffelli prima di entrare in radio, dove ogni mattina conduce un programma radiofonico, Diletta Leotta ha commentato nuovamente le foto circolate negli ultimi giorni e che documentano suo flirt con Ryan Friedkin, vice presidente della Roma. Una frequentazione avvenuta a dicembre, quando lei (dice) ancora non conosceva Can Yaman, con il quale vive oggi una storia d'amore decisamente chiacchierata. "Spesso si raccontano cose non vere - ha esordito ai microfoni di Striscia Diletta Leotta - si fanno cose che non si potrebbero fare. Perché le foto dentro casa non si potrebbero fare".

Parole che ricordano lo sfogo pubblicato pochi giorni fa su Instagram, quandosi è scagliata contro le morbose attenzioni dei paparazzi (con i quali, però, "ha sempre un bel rapporto"). In quell'occasione Diletta si era detta stufa di essere disegnata come "una mangiauomini" e di avere a cuore la nonna che "a ottant'anni crede, sbagliando, a tutto quello che scrivono i giornali". Però, adesso, Diletta ammette che un "limone" non ha mai fatto male a nessuno, figuriamoci a lei: "Ma Valerio! Ma quando tu ancora non eri sposato non hai dato un limone in vita tua? Ma se sei single a 29 anni un limone te lo puoi concedere!". E chi ha mai detto il contrario?!? E allora viva la libertà di sbaciucchiarsi chi si vuole, quando si vuole e dove si vuole. Poi però non tiriamo in mezzo l'adorata nonna ottantenne inneggiando alla privacy. Perché questa storia non regge.

"Certo lei quanti aperitivi prende...", ha scherzato Valerio Staffelli, suscitando le risate della Leotta che, a quanto pare, ha ridimensionato lo sfogo social: "Le foto però erano di dicembre diciamolo. Neanche lo conoscevo Can. E quella foto è dentro casa mia. La storia del drone è vera". Cara Diletta, a noi con chi ti intrattieni - tra limoni e pomodori - non interessa. Ma non fare sempre la vittima risucchiata nel vortice brutto e cattivo del gossip. Soprattutto, smettila di tirare in ballo tua nonna. È davvero poco elegante.