Teledico

Peccato che Pechino Express stia andando verso fine stagione con risultati così fortemente in calo. L'altra sera ha raccolto una media di 1.495.000 telespettatori, con uno share di solo il 6,9 per cento. Decisamente poco per un reality che ha viaggiato su numeri Auditel molto più alti e che era partito con un'altra marcia anche in questa stagione tv. Sarà che, dopo un po' di anni, inevitabilmente, un programma di questo tipo va incontro a una accoglienza più stanca da parte del pubblico, sarà anche che il cast iniziale non era così pimpante come sembrava sulla carta, sta di fatto che lo show itinerante è passato dal 13,04 per cento della prima puntata a meno della metà. In effetti il meccanismo è sempre uguale e, per certi versi noioso: i concorrenti che corrono, corrono, cercano un passaggio in macchina, un posto per dormire, qualcuno che dia loro qualcosa da mangiare. I bellissimi paesaggi o le città piene di contrasti del Sud America che vengono attraversati, i monumenti che vengono mostrati, passano in secondo piano, si vedono per pochi secondi. Alla fine il senso dell'on the road si perde. In più l'ingresso di personaggi che non facevano parte del cast iniziale ha creato un po' di confusione per non parlare del «tradimento» della fiducia del pubblico nella prima puntata quando Lory Del Santo e il suo baby fidanzato Marco Cucolo sono stati eliminati e poi ripescati con un giochetto evidentemente inventato seduta stante per riportare in gara la coppia ritenuta più forte. Così il pubblico resta deluso e abbandona uno show in cui non si ritrova più.

Commenti