Cinema, rimandata l'uscita di molti film per il coronavirus

La Disney ha annunciato che Mulan non uscirà il 26 marzo. Stessa sorte per il nuovo capitolo di 007, Fast and Furious e A Quiet Place

Tempi duri per il cinema italiano e straniero. L’emergenza Coronavirus ha sconvolto anche il mondo dei cineasti che hanno dovuto tener conto dell’impossibilità di vedere i cinema pieni in questa situazione. Molti hanno ritenuto di dover rimandare l’uscita dei loro lavori a tempi migliori, quando le persone potranno nuovamente riempire le poltrone dei cinema senza paura del contagio.

In primis sono state rinviate le avventure di Daniel Craig nel ruolo di James Bond. "No Time To Die" uscirà a novembre.

Hanno fatto questa scelta anche i produttori Disney. "Fare questo film è stata una delle esperienze più soddisfacenti ed esaltanti di tutta la mia carriera, e sono stato così fortunato di essere in questo viaggio con alcuni dei migliori attori e troupe del settore, persone che incarnano davvero gli attributi di Fedele, coraggioso e vero - ha scritto Niki Caro, regista di "Mulan", in una dichiarazione rilasciata su Twitter -. Siamo così entusiasti di condividere questo film con il mondo, ma date le attuali mutevoli circostanze che tutti noi stiamo vivendo, sfortunatamente, per ora dobbiamo rimandare l'uscita mondiale di "Mulan". Il nostro cuore è rivolto a tutti coloro che sono colpiti da questo virus in tutto il mondo e speriamo che lo spirito combattivo di Mulan continui a ispirare coloro che stanno lavorando così duramente per tenerci al sicuro". La data di uscita era prevista per il 26 marzo e la Disney non ha ancora chiarito quando ci sarà l’esordio del live-action più atteso del 2020. Non si conosce nemmeno la sorte di "Soul", il film Disney Pixar, la cui uscita è prevista per settembre.

Seguiranno sicuramente il destino di "Mulan" anche il sequel di "Fast and Furious", la cui uscita è stata rimandata da maggio 2020 ad aprile 2021. "Sentiamo tutto l'amore e l'aspettativa che avete per il prossimo capitolo della nostra saga - si legge sull’account Twitter del film-. Ecco perché è particolarmente difficile farvi sapere che dobbiamo spostare la data di uscita del film. È diventato chiaro che non sarà possibile per tutti i nostri fan vedere il film questo maggio".

Anche John Krasinski, alle prese con la pubblicazione del secondo capitolo di "A quiet place", è giunto alle stesse conclusioni. "Una delle cose di cui sono più orgoglioso è che la gente ha detto che il nostro film è uno di quelli che devi vedere in compagnia. Bene, a causa delle mutevoli circostanze di ciò che accade nel mondo che ci circonda, ora non è chiaramente il momento giusto per farlo – ha dichiarato -. Sono così follemente eccitato, quanto lo siete tutti voi, di vedere questo film. Aspetterò di rilasciare la pelicola fino a quando non potremo vederla tutti insieme!”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.