"Mia figlia in arresto, volevano soldi". E la Lambertucci svela la truffa

Ospite de "La Vita in Diretta", la Lambertucci ha raccontato di esser stata vittima di una tentata truffa con estorsione, sventata solo grazie a una telefonata

"Mia figlia in arresto, volevano soldi". E la Lambertucci svela la truffa

La celebre conduttrice di "Più sani e più belli", Rosanna Lambertucci, è stata vittima di un tentativo di truffa fortunatamente risoltosi positivamente e senza grosse conseguenze. La presentatrice e scrittrice di numerosi libri su dieta e sana alimentazione, lo ha rivelato nel corso dell’intervista rilasciata quest’oggi negli studi de "La Vita in Diretta".

Nel programma condotto da Lorella Cuccarini e Alberto Matano, Rosanna Lambertucci ha ripercorso le fasi salienti della tentata truffa ai suoi danni, che vedeva coinvolta sua figlia Angelica: "Alle nove del mattino mi chiama al telefono di casa un certo avvocato Valente e mi dice che mia figlia Angelica mi sta cercando urgentemente. Dopo un po' mi squilla di nuovo il telefono e stavolta è il consolato d'Italia in Brasile, dove si trovava effettivamente mia figlia".

Ed è in questo momento che i truffatori hanno messo in scena il finto arresto per cercare di estorcere denaro alla conduttrice: "La voce mi dice che mia figlia è in stato di fermo perché ha preso un'auto a noleggio, senza patente perché scaduta, e che siccome le leggi sono molto severe è stata arrestata”. Facendo leva sui sentimenti di madre, i truffatori si sono poi giocati la carta dell’estorsione e hanno proposto alla Lambertucci il rilascio della figlia in cambio del pagamento di una multa da migliaia di euro. Soldi che Rosanna Lambertucci, confessa, era disponibile a pagare: "A me è preso un colpo loro insistono dicendo che bisogna agire immediatamente, che c'è una multa da pagare all'Agenzia delle Entrate da 1400 euro e 1800 euro, e io ero disponibilissima a pagare".

Il dubbio che qualcosa non andasse però ha salvato la storica conduttrice Rai che, mentre era al telefono con i truffatori, ha continuato a contattare al cellulare prima la figlia e poi il genero: "Ho provato a chiamare mio genero, lì era notte, ma lui mi risponde e mi dice: 'ma no, Angelica dorme qui accanto a me'. Ho capito che sono diffusissime queste cose ed è per questo che lo sto raccontando. Fate attenzione". Ad avvalorare il racconto di Rosanna Lambertucci in studio a "La Vita in Diretta" c’era anche la figlia, Angelica Amodei, che ha spiegato come i truffatori abbiano utilizzato i social per orchestrare la truffa e agire con precisione: "Ho provato a chiamare mio genero, lì era notte, ma lui mi risponde e mi dice: 'ma no, Angelica dorme qui accanto a me'. Ho capito che sono diffusissime queste cose ed è per questo che lo sto raccontando. Fate attenzione".

Commenti

Grazie per il tuo commento