Truth Be Told, com’è la serie tv thriller di Apple

Truth Be Told è il nuovo titolo di Apple TV+, una serie thriller basata su fatti realmente accaduti con una storia piena di misteri che vi conquisterà

Truth Be Told, com’è la serie tv thriller di Apple

Su Apple TV+ c’è una nuova interessante serie, si chiama Truth Be Told, è un thriller ben fatto, è basato su di una storia vera, ha come protagonisti Octavia Spencer e Aaron Paul e merita di essere vista: ecco perché.

Giustizia è stata fatta?

San Francisco. Chuck Buhrman è uno scrittore in vista, conosciuto per i suoi libri e per la famiglia modello che ha. Durante la notte di Halloween del 2000 viene brutalmente ucciso in casa sua mentre la moglie e le due figlie dormono al piano di sopra. Da qui ha origine il mistero di Truth Be Told, che, come ogni buon thriller, nasconde molti lati oscuri i quali, poco alla volta, vengono svelati durante ciascun episodio.

La protagonista di questa nuova serie tv targata Apple è Poppy Parnell, interpretata da Octavia Spencer. Poppy Parnell è una giornalista e podcaster afroamericana specializzata in crimini violenti e sul caso di Chuck Buhrman ha basato il suo successo, contribuendo significativamente a convincere l’opinione pubblica che Warren Cave, allora giovane ragazzo di 16 anni, figlio dei vicini di casa della famiglia Buhrman, è l’assassino di Manlo Park.

Più di un ragionevole dubbio

Nel suo lavoro Poppy è guidata dall’incessante ricerca della verità. Verità ad ogni costo, anche se questo può voler dire tornare su di un caso ormai chiuso da tempo. Così, tanto decisa come 19 anni prima, la giornalista investigatrice si convince che il ragazzo che ha contribuito a far condannare all’ergastolo in realtà è innocente. Sono emerse nuove prove, non decisive in termini giudiziari per riaprire il processo ma sufficienti ad iniziare un nuovo podcast.

Per la legge e per i cittadini di San Francisco, Warren Cave, interpretato da Aaron Paul, è senza dubbio l’efferato omicida. Anche il padre, poliziotto integerrimo, ne è convinto. La madre invece continua a lottare per la sua innocenza e l’inaspettato intervento di Poppy Parnell, nemica storica e ora alleata, potrebbe finalmente fare luce su quanto accaduto quella notte. I ragionevoli dubbi sulla colpevolezza di Warren Cave emergono dalle incertezze della testimone chiave e trovano poi terreno fertile in altri elementi legati alla famiglia della vittima.

Truth Be Told, oltre il solito thriller

Truth Be Told non è solo un buon thriller. Per ottenere la verità la protagonista è disposta a superare ogni ostacolo, razzismo compreso. Quando fa visita a Warren Cave, 19 anni dopo la condanna, si trova di fronte una persona vittima del sistema carcerario. Per sopravvivere all’interno del penitenziario Warren si è dovuto schierare con la fratellanza ariana ed i suoi tatuaggi ne dimostrano l’appartenenza. Questo basterebbe a fermare molti, lasciando Warren al suo destino, indipendentemente dalla colpevolezza o meno.

Poppy però si sente in parte responsabile del suo cambiamento, in fondo è anche grazie a lei se è stato condannato. Terzo punto focale della storia è Owen Cave, padre di Warren, interpretato da Brett Cullen. La riapertura del caso e del podcast non incontrano le sue volontà ed ora, essendo il capo della polizia, è pronto ad usare tutta la sua influenza, ricorrendo alla discriminazione razziale e all’abuso di potere per far desistere la protagonista.

Un cast importante

Una delle caratteristiche delle serie tv di Apple è la presenza di grandi star, sia nei cast che nelle produzioni e Truth Be Told lo dimostra nuovamente. Protagonista della serie è Octavia Spencer, attrice premio Oscar per The Help, qui in un ruolo degno di un personaggio di John Grisham. Warren Cave, presunto colpevole e al tempo stesso presunto innocente, è interpretato da Aaron Paul, il quale, dopo lo scarso successo di El Camino, realizza una delle sue migliori performance.

Il terzo tenore di Truth Be Told è Brett Cullen, attore che nella sua carriera ha ricoperto parti secondarie ma comunque di grande importanza. Lo abbiamo visto in Lost nel ruolo di Goodwin e in Person of Interest come Nathan Ingram, socio di Harold Finch, ma anche al cinema con Apollo 13, Il Cavaliere Oscuro e, di recente, in Joker, nei panni di Thomas Wayne. Non ci dimentichiamo di Lizzy Caplan, attrice di Masters of Sex e Das Boot, che in Truth Be Told recita nel doppio ruolo delle gemelle Josie e Lanie Buhrman, figlie della vittima. Due personaggi controversi e non facili da rappresentare.

Apple realizza un’altra grande serie tv

Nel catalogo streaming del colosso di Cupertino troviamo serie tv di ogni genere. C’è l’horror con The Servant di M. Night Shyamalan, il dramma con The Morning Show, di e con Jennifer Aniston e Reese Witherspoon, il comico-biografico con Dickinson e il fantastorico con For All Mankind. In ognuno di questi casi Apple ha saputo creare prodotti di spessore, per interpreti coinvolti nel progetto e per tematiche trattate. Truth Be Told ne è un nuovo esempio, con Octavia Spencer e Aaron Paul nel cast e Reese Witherspoon ancora alla produzione.

Il numero delle serie tv originali Apple è ancora basso se si pensa a quello dei competitor cioè Netflix e Prime Video, ma il risultato di quanto realizzato fino ad ora si avvicina ai migliori titoli di Amazon ed HBO, da sempre sinonimo di elevata qualità. Quindi poche serie tv ma decisamente buone, in attesa che arrivino quelle di J.J. Abrams, Steven Spielberg e altri, attualmente in lavorazione.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento