"Vai al parco durante il lockdown?". È bufera sulla passeggiata di Belen

La showgirl argentina è stata duramente criticata per aver pubblicato foto della sua domenica spensierata al parco nonostante Milano sia in zona rossa. La Rodriguez però non ha lasciato correre e si è difesa

"Vai al parco durante il lockdown?". È bufera sulla passeggiata di Belen

Ci risiamo. Sono passati sette mesi dall'ultimo lockdown ma le brutte abitudini non sembrano essere cambiate. Ancora una volta i social network diventano il luogo prediletto per spiare e puntare il dito contro chi viola presumibilmente la quarantena. Un déjà vu che nelle ultime ore ha colpito Belen Rodriguez, rea (secondo qualcuno) di aver trasgredito alle vigenti restrizioni imposte dall'ultimo dpcm.

La conduttrice di Tu si que vales nelle scorse ore ha pubblicato sulla sua pagina Instagram alcuni scatti della domenica trascorsa insieme al figlio Santiago. Un pomeriggio spensierato passato in un parco vicino alla sua abitazione milanese. Ma le fotografie condivise sul web da Belen Rodriguez con i suoi fan hanno attirato le critiche di alcuni seguaci, secondo i quali la showgirl argentina avrebbe violato il lockdown. "Ma scusa... il lockdown no? Vai al parco?? Mah", le ha scritto un utente sotto il suo ultimo post social. Una precisazione, piccata e pungente, che ha aperto una discussione feroce sullo spostamento di Belen e sulla quale anche lei ha deciso di intervenire.

Stanca delle continue accuse Belen Rodriguez ha voluto chiarire la situazione per evitare di far partire una polemica sterile e priva di fondamenta. "Se sai leggere sai che si può portare i bambini al parco vicino al tuo domicilio, quindi poche polemiche, andrai a fare la spessa anche tu no? Ecco la stessa cosa, diritti si chiamano". La showgirl, che da poche settimane è uscita allo scoperto mostrandosi in pubblico con il suo fidanzato - l'hair stylist Antonino Spinalbese - ha scelto di non rimanere in silenzio, difendendosi dalle accuse. Un po' come era successo lo scorso marzo in una situazione analoga. Allora però la quarantena imposta dalla pandemia da coronavirus era molto più stringente e le strade deserte di Milano e di tutte le altre città italiane lo dimostravano. Oggi nonostante Milano e la Lombardia rientrino nelle zone rosse, quelle con le maggiori restrizioni, andare al parco o fare una passeggiata è ancora consentito. Seppur nei pressi della propria abitazione.

Commenti