Il virus non ferma la Corona. La Royal family fatica a rimanere isolata

I virologi consigliano a tutti di rimanere a casa e uscire solo se strettamente necessario. Ma i reali continuano a lavorare per profonda dedizione nei confronti del popolo inglese

Il Coronavirus ha fermato il mondo ma non la monarchia inglese. Nonostante anche per i reali valga la regola dell’auto-isolamento per prevenire il contagio, molti di loro faticano a rispettarla, come racconta un articolo su "Io donna".

In primis la Regina Elisabetta II, che dovrebbe dare il buon esempio, ma per dedizione nei confronti dei suoi sudditi continua a svolgere il suo lavoro. È stata costretta a lasciare Buckingham Palace per rifugiarsi nella sua tenuta di Windsor, dove è solita passare le vacanze pasquali. La sua partenza è stata anticipata e molto probabilmente il suo soggiorno verrà prolungato anche dopo le festività. In generale svolge il suo lavoro a distanza, impartendo i suoi ordini al cuoco di corte telematicamente, e ha contatti solo con i membri più stretti del suo staff, mantenendo sempre con loro la distanza di sicurezza. Ma a questa routine salva-vita, c’è qualche deroga: ad esempio oggi ha incontrato due generali della Marina Militare inglese, e pare che continuerà a ricevere il Primo Ministro, Boris Johnson, in udienza.

Tale madre, tale figlio: anche il principe Carlo sembra non badare troppo ai consigli dei virologi mondiali. Sebbene si sia trasferito ad Highgrove, la residenza di campagna, con la moglie Camilla, non ha voluto cancellare i suoi impegni ufficiali. Inoltre spesso dimentica le raccomandazioni e non rinuncia a salutare i suoi ospiti con una bella stretta di mano. Anche la sorella Anna non sembra temere il Coronavirus e sta svolgendo come se nulla fosse i suoi doveri reali. È più virtuosa del fratello maggiore Carlo: lei ha rinunciato alla stretta di mano e rispetta le distanze di sicurezza.

Anche l’ineccepibile Kate Middleton non ha ben digerito le nuove regole per prevenire il contagio da Covid-19. Giorni fa è andata con i suoi figlioletti a fare la spesa in un supermercato, facendo rabbrividire i sudditi. Ora fa la sponda tra la campagna di Anmer Hall e Londra, perché i principini George e Charlotte vanno ancora a scuola.

Il principe Edoardo e sua moglie Sophie di Wessex, invece, sono molto spaventati all’idea di un eventuale contagio e sono reclusi nella residenza di Bagshot Park. Tutto il lavoro è svolto online. La contessa esce solo per portare i figli, Lady Louise e il visconte James, a scuola.

Esemplare anche il comportamento di Beatrice di York e sua sorella Eugenie che lavorano entrambe da casa, una per Afiniti, l’azienda tecnologica americana di cui è vicepresidente del settore strategia e partnership, l’altra per una galleria d’arte. Il matrimonio della primogenita con Edoardo Mapelli Mozzi verrà molto probabilmente rimandato: molti degli invitati in questo momento non riuscirebbero a raggiungere il Regno Unito, oltretutto tutte le situazioni di assembramento potrebbero costituire un pericolo. Data la situazione meglio rimandare. L’attesa renderà tutto ancora più emozionante.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.