Spiaggia sporca, bimbi feriti

Spiaggia di Chiavari a rischio, specialmente per i piccoli frequentatori: lo dimostra l’episodio più recente, accaduto alla famiglia Porta di Milano, che da sempre ama trascorrere i fine settimana, a Chiavari, dove possiede una casa. Si trovava infatti nella cittadina ligure anche domenica: il sole era caldo e la mattina si presentava perfetta per portare i bambini a giocare sulla spiaggia, tanto che la signora Cinzia, insieme ad altre 2 mamme e i loro 6 bimbi, si reca con il piccolo Andrea sulla lingua di arenile situato di fronte al Lord Nelson Pub, all’estremità occidentale del litorale chiavarese intorno alle 10 di mattina. I bimbi stanno giocando sugli scogli, quando Andrea, 6 anni da compiere, si procura un profondo taglio sul palmo della mano destra, con un vetro rotto, che richiede una corsa all’ospedale di Lavagna dove gli saranno applicati diversi punti di sutura con una prognosi di 9 giorni. Per tutta la giornata la madre del piccolo tenta invano di risalire a chi competano la sicurezza e la pulizia degli arenili, ridotti a una discarica costellata di rifiuti e di escrementi canini. Ma il valzer dello scaricabarile tra un istituzione e l’altra non porta a nessun colpevole. Il Comune di Chiavari dichiara infatti che è compito della Capitaneria di porto garantire la sicurezza delle spiagge, ma, di rimbalzo, dalla Capitaneria affermano che invece quello è un compito dei vigili urbani che, guardacaso, invitano la signora a rivolgersi al Comune.

Commenti