Adani risponde ad Allegri: "Maleducato, argomenti invece di scappare"

Daniele Adani è entrato in gamba tesa su Allegri: "Credo sia stato molto maleducato e dicendo che non posso parlare perché non ho vinto scudetti manca di rispetto a tutti quanti, anche a chi paga gli abbonamenti e tifa"

Adani risponde ad Allegri: "Maleducato, argomenti invece di scappare"

Massimiliano Allegri attacca, Daniele Adani risponde, il tecnico della Juventus lo pungola ancora dagli studi di 'Che tempo che fa' e l'ex difensore dell'Inter controreplica alle accuse. Questa è in estrema sintesi la lite furibonda iniziata al termine di Inter-Juventus e proseguita nelle ore a seguire, che ha avuto come protagonisti l'allenatore della Vecchia Signora e l'opinionista di Sky. L'ultimo in ordine di tempo ad aver parlato è stato Adani che, ai microfoni di Radio Deejay, è entrato in tackle nei confronti di Allegri: "Con l’allenatore della Juventus l’argomento non poteva essere soltantro il pareggio con l’Inter per 1-1, ma doveva essere un argomento un po’ più profondo da trattare, come la partita con l’Ajax e il cammino in Champions. Se uno parte in un modo e parlando da solo finisce quasi a blaterare, la colpa non è di nessuno ma devi saper avere un argomento e un contraddittorio adeguato, poi puoi spostarlo dove meglio credi. Quando esci da una doppia partita come con l’Ajax e gli argomenti sono che nella gara d’andata dovevi far ammonire i centrali e prendere il rigore, poi dire al ritorno che le grandi partite le vincono i grandi giocatori quando l’Ajax ha un decimo della tua forza, non mi sembrano tanto argomenti per giustificare il tuo cammino".

Adani ha poi respinto al mittente le accuse di non essere competente di calcio e dunque di non poter proferire parola in merito: "Non è detto che un analista come me debba fare per forza l’allenatore perché io ho scelto un altro percorso, un allenatore invece deve essere un grande analista". L'ex difensore dell'Inter ha poi concluso con una vera e propria stoccata ad Allegri:"E alla Juventus non è chiesto di vincere il campionato, non prende Ronaldo per battere il Chievo, ma per imporsi in Europa. Allegri è stato molto maleducato ma ci mancherebbe che non lo salutassi. Sicuramente è stato scortese, maleducato e anche arrogante. Ma soprattutto dicendo che non posso parlare perché non ho vinto scudetti manca di rispetto a tutti quanti, anche a chi paga gli abbonamenti e tifa. Puoi ovviamente avere opinioni diverse, ma finire la conversazione togliendosi il microfono… È la seconda volta con me. Io non ho interesse ad argomentare per Allegri, io lo faccio per la gente, e lui finisce togliendosi il microfono”.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti