Cassano: «All'Inter mi piace tutto, perfino Milano»

Ha segnato e non ha esultato. Non è andato neppure ad abbracciare Stramaccioni. Su Cassano si è sollevato subito un polverone. Solo tanta polvere: "Stanno facendo passare la tesi che l'Inter sia morta, ma un gruppo migliore di questo non l'ho mai visto".

Ha segnato e non ha esultato. Non è andato neppure ad abbracciare Stramaccioni. Su Cassano si è sollevato subito un polverone. Appunto, solo tanta polvere: «Tutti stanno facendo passare la tesi che l'Inter sia morta, ma siamo a tre punti dalla Champions League, ai sedicesimi di Europa League e dobbiamo giocare una semifinale di Coppa Italia». Antonio Cassano intervistato da Sky, tutto su Kovacic e Balotelli, una sferzata di ottimismo e una carezza a Stramaccioni:«Se gli altri ci hanno raggiunto, significa che avevano fatto molto male all'inizio. È da tanti anni che gioco e un gruppo migliore di questo non l'ho mai visto. Ragazzi molto umili, campioni che si mettono a disposizione dei ragazzini, è un qualcosa di straordinario che mi piace veramente. Prima neanche Milano mi piaceva, da quando sono all'Inter mi piace anche Milano. Questo ti fa capire quanto si sta bene all'Inter».

Ma la situazione non è più così fluida: «Da questo momento bisogna venir fuori, soprattutto con i giocatori di grande qualità e grandi uomini. E qui ce ne sono tanti. Stiamo attraversando un periodo in cui giochiamo poco bene, questa è la realtà dei fatti. Come si riparte? La ricetta non la so ma non è l'attacco il problema anche se erano tre mesi che non facevo gol. Diego si è fatto male, Rodrigo poverino ha giocato da solo tantissime partite perchè andando io più dietro gioca spesso da solo e si fa sempre in quattro. È un problema di equilibrio, l'allenatore, sono convinto, sa meglio di noi quali soluzioni dobbiamo trovare. E può contare sull'aiuto di tutti. È una bella persona, una brava persona, un allenatore che ci sa fare molto. E poi c'è il nostro presidente che ci dà una tranquillità enorme, una persona che col calcio non c'entra niente visto i tanti falsi e fasulli che circolano».

Cassano promuove anche il mercato nerazzurro: Kovacic ha grande qualità, personalità, l'Inter ha fatto un investimento molto importante per i prossimi dieci anni, sarà un grandissimo giocatore e con lui nemmeno il Milan fa paura». L'ultima su Balotelli:«A lui piace andare sui giornali, a me meno e io facevo di peggio. Sono perfino entrato con la macchina in campo... Lui è un bravo ragazzo, io sono stato cacciato da 5 squadre».

E Strama non perde la fiducia: «La sistemiamo al cento per cento. I cavalli di razza si vedono all'arrivo».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ilPavo

Lun, 04/02/2013 - 19:45

Antonio... gioca a calcio e sta zitto per decenza, almeno.

MMARTILA

Mar, 05/02/2013 - 00:15

ilPavo : giusto, fermo restando che giocare al calcio presuppone intelligenza oltre che pura tecnica. Una delle due gli manca del tutto, le lascio indovinare quale...e pensare che gli hanno salvato la vita in quella parte che lui adesso disprezza, e lo hanno pure pagato per non far niente, non c'è limite all'irriconoscenza e all'ignoranza.