"Ci sono venuti addosso di proposito...". L'accusa agli inglesi: cosa è successo in acqua

Nella finale dei "4 senza", la barca britannica ha quasi speronato quella azzurra, che poi ha conquistato il bronzo

"Ci sono venuti addosso di proposito...". L'accusa agli inglesi

L’Italia ha vinto la medaglia di bronzo nel 4 senza di canottaggio ai Giochi Olimpici (con Castaldo, Di Costanzo, Lodo e Vicino), ma nel campo di regata di Tokyo è successo di tutto negli ultimi metri di gara gli inglesi ha clamorosamente invaso la corsia azzurra, arrivando quasi alla collisione.

Evidentemente la delusione degli inglesi per la finale di Wembley non è ancora passata e quando vedono il tricolore continuano a dare il peggio di sè. La storia si è ripetuta a Tokyo 2020 nel bacino del Sea Forest Waterway, dove negli ultimi metri della finale del 4 senza di canottaggio è successo di tutto.

La ricostruzione

Gli Azzurri, nonostante il cambio all'ultimo minuto di un elemento del quartetto causa Covid, rimontano furiosamente gli inglesi che a 500 metri dall'arrivo provano a resistere. A quel punto avviene qualcosa di inaspettato, la barca britannica prima sbanda verso il centro del campo di regata, occupato dagli australiani che sono in testa e vinceranno l'oro, poi si butta con ancora più evidenza sulla sinistra, dove remano gli azzurri. La sterzata è a dir poco clamorosa: la corsia dell'Italia viene invasa quasi completamente e si arriva a pochissimo da un impatto che poteva essere funesto. "Abbordaggio!", urla incredulo il telecronista di Eurosport. Fortuna vuole che gli inglesi riescano ad allontanarsi dalla barca azzurra, ma a quel punto per loro non c'è più nulla da fare e chiudono al quarto posto. Una condotta di gara raramente vista a questi livelli e che ha penalizzato notevolmente il quartetto italiano, lanciatissimo all'inseguimento della Romania che remava dall'altra parte del campo e ha poi chiuso al secondo posto.

La conquista del bronzo non cancella l'amarezza per l'accaduto. Nel dopo gara Giuseppe Vicino, uno dei componenti del nostro equipaggio, non usa mezzi termini: "Gli inglesi hanno fatto fatto i kamikaze e ci hanno rubato la possibilità di prendere l'argento. Se non avessero invaso la nostra corsia negli ultimi metri di gara quando eravamo più veloci di tutti, avremmo preso almeno l'argento. Non è stato sportivo e non capisco perché l'abbiano fatto". Gli fa eco subito dopo Matteo Lodo: "Ci sono venuti addosso di proposito. Ci hanno quasi speronato mentre stavamo andando a vincere".

Anche Oltremanica nessuno ha sollevato dubbi sulla vicenda. Nelle foto pubblicate dal giornale inglese Daily Mail si vede con grande evidenza la barca inglese appoggiare a destra, uscendo dalla sua corsia, per puntare contro lo scafo italiano. La didascalia è una sentenza: "Mentre perdevano la battaglia per il bronzo, i britannici non hanno più controllato la rotta. Così hanno invaso la corsia italiana, facendo perdere agli azzurri la medaglia d’argento". Insomma ancora una volta il famoso fair play inglese non si è visto per nulla.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti