Motori

"Comportamenti inopportuni". E la Red Bull indaga Horner

Tempi duri per i team manager in Formula 1

"Comportamenti inopportuni". E la Red Bull indaga Horner

Ascolta ora: ""Comportamenti inopportuni". E la Red Bull indaga Horner"

"Comportamenti inopportuni". E la Red Bull indaga Horner

00:00 / 00:00
100 %

Tempi duri per i team manager in Formula 1. Prima Toto Wolff indagato dalla Fia insieme alla moglie e immediatamente prosciolto, poi Günther Steiner lasciato a casa nel momento di massima popolarità, adesso è Christian Horner, grande capo della Red Bull dal 2005, a finire nella bufera. La notizia, diffusa dal quotidiano olandese De Telegraaf, parla di un'inchiesta interna per comportamento inappropriato nei confronti di un membro del team. Inchiesta confermata dalla stessa Red Bull: «L'indagine è già in corso ed è condotta da un legale esterno specializzato. La società prende queste questioni estremamente sul serio e l'indagine sarà completata non appena possibile». La Bild scrive che avrebbe spedito foto hard a una dipendente Horner da parte sua smentisce e annuncia querele. Sarà l'indagine interna a raccontarci la verità. E la reazione della Spice Girl a dirci tanto altro.

Lo Space Boy, Horner è sposato dal 2015 con Geri Halliwell, è in Red Bull fin dall'inizio ed ha contribuito a creare da zero la squadra che ha conquistato 7 mondiali Piloti (4 con Vettel e 3 con Verstappen) e sei Costruttori. Horner ha saputo scegliere uomini (Adrian Newey è una sua idea) e piloti. È passato da manager di un piccolo team di F3 a plenipotenziario di quello che è diventato il miglior team del mondo. Quello che racconta quest'episodio è che in casa Red Bull, nonostante le vittorie, l'atmosfera non sia poi così paradisiaca. Si parla di gelosie interne, di una guerra di potere scoppiata dopo la scomparsa di mister Red Bull, Dietrich Mateschitz, nel 2022. Anche all'interno di un team vinci tutto ci sono lotte, gelosie, invidie. Vedremo come andrà a finire l'inchiesta e che fine farà l'accusatrice di Horner. Meglio riaccendere i motori in fretta.

Commenti