"Coprifuoco violato": Conte, Zanetti e Bonolis identificati dalla polizia

Antonio Conte, Javier Zanetti e Paolo Bonolis si sono intrattenuti più del previsto all'interno del locale del vice presidente dell'Inter violando il coprifuoco di 15'. Segnalati alle forze dell'ordine da un cliente del locale

"Coprifuoco violato": Conte, Zanetti e Bonolis identificati dalle forze dell'ordine

L'allenatore dell'Inter Antonio Conte, il vice presidente del club nerazzurro Javier Zanetti e il noto presentatore televisivo Paolo Bonolis, simpatizzante della Beneamata, sono stati identificati dalle forze dell'ordine per aver violato il coprifuoco di 15 minuti. Secondo quanto riporta La Repubblica, infatti, i tre avrebbero sforato il coprifuoco fissato alle ore 23 in quanto si sarebbero intrattenuti più del dovuto all'interno del locale dell'ex capitano dell'Inter, "Il Botinero". Una volta usciti all'esterno del locale i tre sono stati identificati dalle forze dell'ordine.

Secondo le prime ricostruzioni i tre sarebbero stati segnalati da un cliente del locale, presumibilmente di altra fede calcistica, attraverso l'applicazione YouPol. I tre si sono recati nel locale dell'ex capitano dell'Inter, oggi vice presidente del club di viale della Liberazione, per celebrare il 19esimo scudetto conquistato con merito dalla squadra nerazzurra grazie ad una grande cavalcata. I tre evidentemente senza accorgersene si sono intrattenuti un po' di più del dovuto e sono stati puntualmente "puniti" da un cliente che li ha denunciati alle forze dell'ordine per aver sforato le ore 23.

Futuro incerto

Antonio Conte si sta godendo il momento dopo la vittoria dello scudetto ma ora sarà tempo di parlare di futuro con il presidente Steven Zhang con i tifosi dell'Inter che stanno fremendo per capire le reali intenzioni dell'ex commissario tecnico della nazionale italiana che ha ancora un anno di contratto a 12 milioni di euro a stagione che vuole però garanzie in sede di mercato per poter restare saldo al suo timone.

Il tecnico leccese ha festeggiato la conquista del tricolore con una grande bandiera nerazzurra e con un grande tifoso dell'Inter che forse l'avranno esortato a restare all'ombra della Madonnina. Lo stesso Bonolis al termine di Inter-Udinese aveva parlato in questi termini ai microfoni di Dazn sul futuro dell'ex allenatore di Juventus, Chelsea e Atalanta: "Conte che è il perno sul quale si è avvitato tutto il progetto. Speriamo di non veder smontato tutto. Io mi auguro che l'Inter continui così, inserendo dei tasselli per poter competere su tre fronti. La pandemia e la politica cinese ci hanno messo del loro, ma credo si possa superare tutto".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti