"I capelli...", "Io ti aspetto fuori...". Esplode l'ira di Conte: quasi rissa

Conte è stato ammonito dal direttore di gara per il litigio con Ever Banega durante un'azione di gioco. L'ex giocatore dell'Inter a muso duro contro il tecnico nerazzurro letteralmente inviperito per l'insulto ricevuto dall'argentino

Antonio Conte furioso durante la finale di Europa League tra la sua Inter e il Siviglia di Julen Lopetegui. I nerazzurri sono passati in vantaggio nelle fasi iniziali del match per il fallo di Diego Carlos su Lukaku con il tecnico leccese letteralmente infuriato che ha chiesto il cartellino rosso per il difensore brasiliano del club andaluso. L'ex tecnico della Juventus e del Chelsea è stato poi ammonito dall'arbitro per il suo eccesso di proteste e per una litigata furibonda con l'ex Ever Banega che si è presentato a muso duro contro l'alleantore dell'Inter provocandolo a più riprese. L'arbitro olandese ha però sventolato in faccia il cartellino giallo solo a Conte e non a Banega.

Lo sfregio a Conte

Il tecnico leccese ha vissuto come sempre a mille la partita dalla sua area tecnica e al 16' ha chiesto un secondo calcio di rigore per il fallo di mano di Diego Carlos giudicato però involontario dall'arbitro olandese che ha lasciato correre. La panchina dell'Inter è letteralmente esplosa per la decisione dell'arbitro con Banega che si è diretto verso la panchina nerazzurra per zittire Conte: "Non devi parlare, zitto..." le parole dell'ex calciatore nerazzurro che ha poi rincarato la dose con un gesto di cattivo gusto e altamente provocatorio non ravvisato dal direttore di gara. Banega si è diretto verso Conte e s'è portato la mano sui capelli prendendolo in giro per il trapianto di capelli, il parrucchino.

Conte avrebbe anche pronunciato la frase minacciosa: "Ti aspetto dopo, fuori". Al termine dei primi tirati ed equilibrati 45 minuti di gioco il tecnico si è diretto subito negli spogliatoi con il team manager Lele Oriali che ha aspettato Banega per riprenderlo e per chiedere spiegazioni per il suo gesto per niente da sportivo che ha scatenato l'ira dell'ex ct della nazionale italiana di calcio. Un Conte assolutamente sul pezzo fin dall'inizio in quella che potrebbe anche essere la sua ultima partita sulla panchina dell'Inter.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

bernardo47

Sab, 22/08/2020 - 11:41

Conte un grande anche quando perde. Sui capelli, chi ne ha pochi, se puo’ infoltire, e ha la grana, fa bene a farlo....