Il coraggio di El Shaarawy: rincorre il ladro, lo placca e lo fa arrestare

El Shaarawy ha rincorso il ladro che gli aveva sfondato il lunotto posteriore dell'automobile, si tratta di un 35enne cileno pregiudicato arrestato con l'accusa di furto aggravato

Brutta disavventura a Roma per Stephan El Shaarawy. Il 28enne attaccante giallorosso, infatti, è stato sfortunato protagonista di un tentato scippo da parte di un ladro sventato proprio dallo stesso ex giocatore del Milan. Teatro di questo triste episodio viale Sudafrica, quartiere Eur di Roma. L'ex giocatore di Genoa, Padova, Monaco e Shanghai Shenhua ha rincorso e bloccato un ladro che aveva spaccato il lunotto posteriore della sua automobile per rubare all'interno dell'abitacolo.

Grande coraggio

La prontezza di riflessi di El Shaarawy gli ha consentito di rincorrere l'uomo, un 35enne cileno pregiudicato, placcarlo e bloccarlo fino all'arrivo delle forte dell'ordine, intorno alle 17, che hanno così provveduto all'arresto del ladro con l'accusa di furto aggravato. Non è la prima volta che un calciatore si traveste da eroe per un giorno dato che circa un anno fa l'ex difensore della Spal Thiago Cionek sventò una rapina ai danni di una tabaccheria di Ferrara inseguendo a catturando il malvivente, un po' come fatto da El Shaarawy che aveva però subitu un furto personale.

Non solo perché anche lo scorso mese di giugno Bryan Cristante, attualmente alla Roma ma ex centrocampista del Milan, sventò un tentativo di furto ai suoi danni bloccando il ladro che stava per sfilargli l'orologio. Nel 2012, invece, a Torino un giovane Leonardo Bonucci riuscì addirittura a mettere in fuga un rapinatore armato fuori da un concessionario. Questa volta è toccata ad El Shaarawy rendersi protagonista di un gesto sicuramente coraggioso. Il 28enne di Savona, tra l'altro, è appena ritornato in Italia, alla Roma di Paulo Fonseca, dopo l'esperienza in Cina e questa è la prima disavventura che ha già dovuto affrontare al di fuori del rettangolo di gioco

Episodio eclatante

Sicuramente l'episodio più grave ed eclatante avvenne in Inghilterra, a Londra, nell'estate del 2019 quando i due giocatori dell'Arsenal Sead Kolasinac e Mesut Ozil, oggi rispettivamente allo Schalke 04 e al Fenerbahce, vennero attaccati in pieno giorno da due malviventi mentre si trovavano a bordo della loro auto. Per i malviventi tutto sembrava procedere per il meglio ma non avevano fatto i conti con il coraggio di Kolasinac che decise di affrontarli entrambi a mani nude. Di fronte a questa reazione inaspettata i ladri scapparono a bordo del loro scooter mentre Ozil si era barricato in un ristorante per chiedere aiuto in attesa delle forze dell'ordine.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 13/02/2021 - 11:31

Bravissimo. Complimenti. Peccato che sarà inutile. Di norma i giudici, sapendo che è straniero, lo libereranno subito, come da prassi, una pacca sulla spalle e tante scuse.

cecco61

Sab, 13/02/2021 - 11:44

Per fortuna che El Shaarawi è un calciatore e pure di origini arabe. Fosse stato un italico, bianco come una mozzarella, a quest'ora sarebbe già indagato per violenza e sequestro di persona, con l'aggravante dell'odio razziale, per aver placcato e trattenuto una valida risorsa sudamericana. Quanto a El Sharawi complimenti, nobile gesto, peccato che il tipo sarà libero in meno di 24 ore.

kyo

Sab, 13/02/2021 - 12:01

grande il Faraone. il problema è che appunto verrà rilasciato subito dai giudici e in più questa brava persona troverà un bravissimo avvocato che accuserà di razzismo e di sequestro di persona. vedrete se tra i due non sarà El Shaarawy a trovarsi nei guai.

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 13/02/2021 - 16:44

il giocatore passera dei grossi guai e anche seri per aver ostacolato il duro lavoro di una risorsa della sinistra

dagoleo

Lun, 15/02/2021 - 17:51

ma sei matto? chiedigli subito scusa e dagli quello che doveva rubati ma non è riuscito a prendere a causa della tua scomposta e violenta reazione. ma ti pare possibile bloccare in questo modo una preziosa risorsa che deve pagarci le pensioni? ma dico io. saresti da indagare tu, ricco calciatore privilegiato.