Coronavirus, Serena Williams: "Questa è una cosa seria, starò isolata per 6 settimane"

La fuoriclasse del tennis femminile Sererna Williams ha lanciato il suo appello su Instagram per sensibilizzare tutti sull'emergenza coronavirus: "State al sicuro e protetti"

Lo sport si è dovuto prendere una pausa forzata per via del coronavirus e anche il mondo del tennis ha sospeso diversi tornei già programmati da tempo e che si sarebbero dovuto disputare nelle prossime settimane. Gli atleti hanno accolto di buon grado la decisione di ATP e WTA di tutelare la loro salute e quella dei tanti appassionati che durante l'anno si assiepano sugli spalti per ammirare le gesta dei loro campioni.

Serena lancia un appello

La fuoriclasse americana Serena Williams direttamente dalla sua pagine ufficiale di Instagram ha voluto lanciare un appello a tutti i suoi follower e non solo: "Trascorrerò le prossime sei settimane in completa solitudine. Facendo la moglie e la mamma. Cucinando, pulendo, facendo pulizie di primavera, maschere per il viso, tutorial per il trucco. Vi farò sapere come va... State tutti al sicuro tutti. Questa è una cosa seria". L'emergenza coronavirus è arrivata purtroppo anche negli Stati Uniti e l'appello di diversi sportivi in questi giorni sta facendo a pugni con una situazione difficile dato che in tanti sembrano non ancora compreso la gravità del problema.

Cosa succede alle classifiche?

Il tennis ha deciso di fermarsi e dopo la cancellazione del primo Masters 1000 della stagione sul cemento americano di Indian Wells altri tornei sono stati congelati. Dal Masters 1000 di Miami, il Fayez Sarofim & Co US Clay Court Championships a Houston, il Grand Prix Hassan II a Marrakech, il Rolex Monte-Carlo Masters, l’Open Banc Sabadell di Barcellona e l'Open di Budapest. Alcuni tornei, per quanto possibile, saranno ricollocati nel calendario già molto fitto, altri purtroppo non saranno invece disputati e definitivamente annullati.

Per quanto riguarda le classifiche maschili e femminili tutto dovrebbe restare invariato dato che i tornei non si potranno disputare per via di un'emergenza mondiale. In base poi ad annullamenti o slittamenti l'Atp e la Wta potrebbero fare dei ragionamenti se scalare o meno i punti di eventuali tornei cancellati dal calendario come ad esempio Indian Wells. Difficile che ciò avvenga ma è un'eventualità: da capire poi, come per tutti gli altri sport, quando, come e se si potrà ripartire. Chi avrà una sorta di "beneficio" da questo stop forzato è Roger Federer che non sarebbe comunque sceso in campo fino a fine maggio almeno per vai dei suoi problemi fisici al ginocchio che l'avrebbero fatto rientrare a ridosso di Wimbledon.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.