Cristiano Ronaldo come Batistuta e Quagliarella: a segno da 11 partite di fila in Serie A

Cristiano Ronaldo non si ferma più e se farà gol anche contro l'Inter nel prossimo turno diventerà l'unico calciatore ad aver segnato per 12 volte consecutive in campionato

Cristiano Ronaldo come Batistuta e Quagliarella: a segno da 11 partite di fila in Serie A

Cristiano Ronaldo ha segnato ancora e questa non è più una novità. Con quello alla Spal, il portoghese ha realizzato il gol numero 21 in campionato, il 25esimo stagionali in 30 presenze complessive e il gol numero 53 in 73 gettoni con la maglia bianconera. Il fuoriclasse portoghese, inoltre, ha fatto stabilire un altro favoloso record eguagliando due attaccanti come Gabriel Omar Batistuta e come Fabio Quagliarella.

CR7, infatti, ha segnato per l'undicesima partita consecutiva in campionato proprio come il Bati e Quagliarella capaci di stabilire un record simile nel 1994-1995, quando Crisitano aveva solo 10 anni, e nel 2018-2019 dal 37enne attaccante della Sampdoria che quest'anno sta invece faticando a trovare la via del gol. Se si considera anche la semifinale d'andata di Coppa Italia e il quarto di finale contro la Roma, Cristiano è andato a segno per ben 13 volte di fila.

Batistuta ha realizzato tale record giocando effettivamente undici partite di fila, mentre Quagliarella e Cristiano Ronaldo hanno subito delle piccole "interruzioni" come nel caso del portoghese lo scorso fine settimana quando non fu convocato per la sfida contro il Brescia di David Lopez, mentre Quagliarella rimase in panchina l'anno scorso per tutti e 90 i minuti durante la partita contro la Roma dello stadio Olimpico.

L'Inter nel mirino

Cristiano da calciatore ambizioso qual è ha già messo nel mirino l'Inter di Antonio Conte, prossimo avversario dei bianconeri domenica 1 marzo all'Allianz Stadium. Il portoghese potrebbe diventare l'unico detentore del primato segnando almeno un gol ai rivali nerazzurri che stanno contendendo il titolo sia alla Vecchia Signora che alla Lazio di Simone Inzaghi che domani giocherà sul campo del Genoa di Davide Nicola. Segnare e battere i nerazzurri potrebbe estromettere la squadra di Conte dalla lotta scudetto ma prima c'è da pensare al Lione.

CR1000

Cristiano ha anche raggiunto 1000 presenze tra club e nazionale anche se il suo vero obiettivo è quello di riportare a Torino una Champions League che manca da 24 anni nella bacheca di corso Galileo Ferraris. Mercoledì 26 febbraio ci sarà l'andata degli ottavi di finale contro il Lione di Rudi Garcia, primo dei sette step che porteranno alla bramata finale di Istanbul che si giocherà il 30 maggio e che la Juventus vuole raggiungere a tutti i costi. Servirà un Cristiano al top della forma per tentare di arrivare fino in fondo e possibilmente vincerla: con il fuoriclasse di Funchal così in forma e con già cinque Champions vinte nulla è impossibile

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?