Ecco i nomi nel mirino Juve ​per dimenticare subito Sarri

Pochettino in pole position, Simone Inzaghi e Zidane in corsa e spunta l'ombra di Allegri per la panchina della Juventus...Ma alla fine la spunta Pirlo

La Juventus è stata eliminata in maniera inaspettata dalla Champions League per mano del Lione di Rudi Garcia e questo è costato caro a Maurizio Sarri che è stato esonerato a distanza di poche ore dalla debacle europea. Andrea Agnelli ha deciso di darci un taglio sconfessando di fatto una scelta compiuta da Fabio Paratici l'anno passato e ora si attende solo di conoscere chi sarà il sostituto del tecnico toscano che torna ora libero sul mercato allenatori ma che potrebbe anche decidere di restare fermo un anno se non arriverà l'offerta giusta per ripartire dopo una batosta del genere.

Il grande sogno

Secondo quanto riporta il corriere.it la Juventus ha in mente un nome per il dopo Sarri: Zinedine Zidane. Il francese è un vecchio pallino del presidente Agnelli e dopo la sconfitta di ieri sera del Real Madrid per mano del City di Guardiola potrebbe anche liberarsi anche se non è mai facile trattare con i blancos e con il presidente Florentino Perez che difficilmente lascerà partire un tecnico capace di vincere tre Champions League consecutive. Zidane ha il gradimento della piazza e della dirigenza, conosce l'ambiente e sarebbe l'allenatore perfetto per ripartire.

Le alternative

Zidane è un sogno ed è in pole position ma non sarà facile arrivare a Zizou, come detto. In alternativa ci sono diversi nomi sul taccuino della dirigenza di Corso Galileo Ferraris: i primi della lista sono sicuramente Simone Inzaghi che è ancora legato da un anno di contratto con la Lazio e Mauricio Pochettino, libero sul mercato dopo essere stato esonerato dal Tottenham che ha deciso a stagione in corso di puntare su Mourinho. Il tecnico italiano ha fatto cose egregie alla Lazio e fu in orbita bianconera già l'anno scorso prima che il club decidesse di puntare su Sarri.

L'argentino ha fatto molto bene al Tottenham, ha sfiorato la conquista della Premier League ed ha perso la finale di Champions League contro il Liverpool di Jurgen Klopp. Non solo, perché nelle ultime ore sta prendendo corpo l'ipotesi di un clamoroso ritorno: quello di Massimiliano Allegri che ha concluso la sua esperienza alla Juventus l'anno passato. Più staccati le suggestioni che portano ad Antonio Conte, Luciano Spalletti e Paulo Sousa che per diverse ragioni non scaldano troppo né la piazza né la dirigenza. Attenzione poi all'evolversi della situazione attorno al ds Fabio Paratici che rischia di saltare dopo aver deciso di puntare sul cavallo sbagliato: Maurizio Sarri.

Pirlo sorpassa tutti

Andrea Pirlo, neo allenatore dell'under 23 bianconera, ha superato tutti nelle gerarchie e pare che a breve sarà ufficializzato come nuovo allenatore della prima squadra. Era il 31 luglio quando l'ex fuoriclasse di Flero veniva insignito dell'incarico di allenatore dell'under della Juventus e oggi a distanza di otto giorni si ritrova in maniera inaspettata e incredibile a diventare tecnico della prima squadra.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.