Milan, la lista "segreta": i 6 nomi top di Rangnick

Tanti i nomi sul taccuino di Ralf Rangnick, l'emergente allenatore tedesco, scelto da Gazidis per riportare in alto i rossoneri

Il Milan prova a giocare in anticipo sul mercato progettando il nuovo corso, che a meno di clamorosi colpi di scena, sarà affidato all'allenatore tedesco Ralf Rangnick.

E' tempo di grandi manovre in casa milanista. In attesa di mettere nero su bianco con la famiglia Singer, Ralf Rangnick sta già lavorando al nuovo Milan. Il futuro allenatore-manager rossonero, scelto da Gazidis per riportare in alto il Diavolo, predilige un calcio veloce e verticale e sembra già avere le idee chiare sulla costruzione della squadra per la prossima stagione.

Per la difesa il nome caldo è sempre quello di Dayot Upamecano, difensore centrale del Rb Lipsia e della Nazionale Under 21 francese. Classe '98 abile in marcatura e nell'impostazione, il centrale francese è da tempo sul taccuino del club rossonero, che deve fare i conti con un'importante concorrenza come quella del Bayern Monaco, pronto a pagare la clausola di 60 milioni. Per sbloccare l'affare potrebbe risultare decisiva la capacità persuasiva proprio di Rangnick, che ha forgiato per primo le sue grandi qualità in Bundesliga.

Il centrocampo resta sicuramente uno dei reparti da potenziare. Uno dei profili maggiormente seguiti è quello di Dominik Szoboszlai, di proprietà del Rb Salisburgo. Abile nei calci piazzati e dalla grande capacità di tiro, il diciannovenne ungherese, è uno dei talenti più in vista del calcio europeo. Il Milan prova a ridurre il costo del cartellino, perché dal punto di vista dell’ingaggio non dovrebbero esserci problemi nell’accontentare il calciatore. Il contratto con la società austriaca scade nel 2022 e potrebbe arrivare in rossonero per la cifra di 20 milioni. Il nome nuovo è Rolando Mandragora, talento napoletano di proprietà della Juventus in prestito all'Udinese. Il giocatore sarebbe pronto a tornare alla corte della Vecchia Signora, che eserciterà il contro-riscatto prima di rimetterlo sul mercato. Ed è qui che sarebbe pronta a inserirsi la società di via Aldo Rossi, offrendo una cifra vicina a 25 milioni.

In avanti oltre alla suggestione Mario Goetze, attaccante del Borussia Dortmund, che potrebbe arrivare a parametro zero a giugno. Il nome forte è quello di Luka Jovic del Real Madrid. La dirigenza rossonera ha da tempo avviato i contatti con l'agente per capire la fattibilità dell'operazione. Il Real Madrid sarebbe disposto a lasciarlo partire ma va discussa la formula, perché i blancos vorrebbero mantenere il controllo sul giocatore in caso di prestito. I rapporti tra i club sono ottimi, ancora di più dopo l’affare Theo Hernandez e questo aspetto potrebbe risultare decisivo per trovare l'intesa. In alternativa resta il talento spagnolo Dani Olmo, trequartista del Lipsia e vecchio pallino di Zvone Boban. Sempre da valutare la situazione riguardante Zlatan Ibrahimovic, il fuoriclasse svedese tra domani e sabato tornerà in Italia mentre si fa sempre più nebuloso il suo futuro al Milan.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.