Formula Uno, Alonso investito in bicicletta: ricoverato in ospedale

Il fuoriclasse spagnolo dell'Alpine Renault è stato travolto da un'automobile mentre si allenava in bicicletta a Lugano. Sospette fratture e inizio stagione di F1 a rischio

Grande paura per Fernando Alonso in Svizzera. Il fuoriclasse spagnolo è stato centrato in pieno da un'automobile mentre si stava allenando in bicicletta nei pressi di Lugano. Il 39enne è stato subito soccorso e trasportato in ospedale dove i primi esami strumentali a cui è stato sottoposto avrebbero evidenziato delle possibili fratture. Ora il pilota dell'Alpine Renault trema in vista dell'inizio della stagione di Formula Uno che prenderà il via nelle prossime settimane.

Il ritorno in F1

Alonso tornerà alla guida di una monoposto di Formula Uno a distanza di 3 anni dall'ultima volta quando disputò un'intera stagione, nel 2018, con la McLaren piazzandosi undicesimo con soli 50 punti messi insieme in tutti i gran premi disputati. Alonso sarà uno dei più esperti in questa nuova stagione di F1 e lo farà con la scuderia che l'ha di fatto lanciato e conoscere sul circuito: i francesi dell'Alpine Renault.

Con team principal Flavio Briatore, infatti, Alonso si laureò per ben due anni di fila campione del mondo, nel 2005 e nel 2006 agli albori della carriera. Nel 2007 passò alla McLaren ma non fu fortunato dato che trovò come compagno di squadra il giovanissimo Lewis Hamilton. I due diedero il via ad una battaglia per conquiestare il titolo ma alla fine a godere fu Kimi Raikkonen in sella alla Ferrari (ultimo titolo conquistato dalla Rossa).

Da quel momento in poi la sua carriera è stata in salita e nei suoi 5 anni alla Ferrari tra il 2010 e il 2014 non è mai riuscito a vincere un titolo mondiale. Per tre anni si è laureato vice campione del mondo di Formula Uno mentre nelle altre due stagioni è arrivato una volta quarto e una volta sesto. Tra il 2015 e il 2018 in sella alla McLaren non è riuscito a confermarsi ottenendo solo delusioni. L'ultima vittoria sul circuito risale al 2013 in Spagna, in casa sua, al Montmelò.

Solo qualche settimana fa ai microfoni di Cadena Ser Alonso si era espresso in questo modo sulle sue aspettative in F1: "Non mi pongo alcun obiettivo in termini di risultati per la prossima stagione. Mi piacerebbe salire sul podio. Nel 2020 sembrava che ci fossero più possibilità per tutte le squadre, ma molti di quei risultati sono arrivati grazie alle catastrofi della Mercedes. La macchina è comunque più competitiva di quanto sembri. Certamente finire nei primi tre sarebbe fantastico, così come sarebbe un sogno".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.