Il futuro della Ferrari: il carattere di Leclerc, Vettel (e Verstappen)

Tre nomi per la "rossa". Vettel e Leclerc sono i piloti che dovranno riportare in alto la Ferrari. Ma occhio anche alla rivelazione Verstappen

CHARLES LECLERC L’autografo di Charles Leclerc, con delle linee ben tracciate che avviluppano la firma, mette in evidenza una notevole grinta che gli permetterà di non “mollare mai l’osso”. La notevole energia vitale gli dona vitalità psicofisica che sfrutta per aggredire la pista e gli avversari: una competitività sana che lo porterà a traguardi sempre più elevati. È sicuramente consapevole del proprio “talento” e lo sa sfruttare a dovere.

SEBASTIAN VETTEL Elegante, distinto e sostenuto dalla necessità di sentirsi appagato e di “piacere“, tiene molto al proprio fisico, come immagine rappresentativa. Intelligente e arguto, sa usare le proprie doti cercando di ottenere sempre il meglio da sé, con un occhio sempre puntato al successo. Va detto però che il “gusto per la vittoria” a volte è accompagnato da troppa aggressività, che non sempre appaga. Il suo piede pigerà sempre a fondo sull’acceleratore per raggiungere traguardi e mete ambite, secondo una escalation al limite dell’impossibile. (Qui la firma)

MAX VERSTAPPEN La sigla è simile a quella di Vettel, ma si distingue per un approccio diverso all’esperienza al fine di esprimere il meglio di sé. Verstappen crede molto in se stesso e nelle sue capacità; tale sentimento lo porta a operare con ordine e metodo per raggiungere l’agognata primogenitura. La Ferrari, società sempre attenta e in prima linea nello sport, sceglie sempre solo “frutti prelibati”, e quindi personaggi che non abbiano a danneggiare il “buon nome della società”. Un’eredità trasmessa direttamente dall’Avvocato. Verstappen è il candidato ideale e la Ferrari farebbe un vero “affare d’oro”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.