Il Giudice Sportivo stanga il Napoli. 3-0 a tavolino per la Juventus e -1 in classifica

È arrivata la sentenza del Giudice Sportivo in merito a Juventus-Napoli (i campani non si erano presentati in campo causa Covid). Il club azzurro pronto al ricorso

Il Giudice Sportivo si è preso oltre una settimana di tempo per prendere una decisione in merito a Juventus-Napoli. Oggi Gerardo Mastrandrea ha diramato il comunicato ufficiale che non farà di certo piacere al club azzurro: 3-0 a tavolino in favore dei bianconeri e un punto di penalizzazione in classifica per i partenopei per non essersi presentati all'Allianz Stadium lo scorso 4 ottobre per giocare il big match della terza giornata di Serie A contro la squadra di Andrea Pirlo.

Le positività di Elmas e Zielinski avevano indotto la Asl campana Napoli 1 a bloccare la partenza della squdra di Gennaro Gattuso per motivi di sicurezza. L'azienda sanitaria locale aveva dunque imposto l'isolamento di tutta la rosa del Napoli che sabato 3 ottobre si stava per dirigere all'aeroporto di Capodichino per prendere il volo per Torino. Il club azzurro, nella figura del suo legale Grassani, farà sicuramente ricorso arrivando se dovesse servire a tutti i gradi di giudizio. Il Giudice Sportivo ha punito l'assenza del Napoli dal terreno di gioco con la sconfitta a tavolino e una penalizzazione in classifica.

Le motivazioni

"Gli atti delle Aziende sanitarie delineano un quadro che non appare al Giudice affatto incompatibile con l'applicazione delle norme specifiche dell'apposito Protocollo sanitario FIGC e quindi con la possibilità di disputare l'incontro di calcio programmato a Torino", uno dei tanti passaggi del comunicato del Giudice Sportivo che dice come i documenti dell'Asl fossero incompatibili con il protocollo della Figc.

Mastrandrea ha applicato il regolamento facendo cadere la motivazione del Napoli che parlava di "causa di forza maggiore" per la mancata partenza per Torino. Il Giudice Sportivo ha dunque applicato l'articolo 10 della giustizia sportiva che prevede appunto l'omologazione della partita con il punteggio di 3-0 con anche la penalizzazione di un punto. Il Napoli era certo di riuscire a scamparla e ad avere ragione appellandosi all'articolo 55 del Noif ma così non è stato e ora il prossimo passo sarà quello di appellarsi alla Corte di giustizia sportiva, secondo grado di appello.

Il giudice Mastrandrea ha poi riportato il carteggio tra club azzurro e le Asl locali venerdì 2 ottobre e sabato 3 ottobre. Le varie comunicazioni però non avrebbero impedito al Napoli di partire per Torino e solo dopo domenica 4 ottobre dopo un'ulteriore richiesta di chiarimento è parso chiaro l'impedimento degli azzurri ad affrontare la trasferta, con la squadra di Gattuso che avrebbe potuto farlo però nei giorni precedenti.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 14/10/2020 - 18:56

Tutti questi vertici dello sport che gira attorno al calcio, non hanno dignità. Non potevano emettere una sentenza obbrobriosa ma a favore della Juve. Poi ci sarà il ricorso del Napoli e tutto tornerà come prima senza questo schifo. Perchè il Napoli, volenti o nolenti ha ragione. Agnelli s'è prodotto in un pamphlet che non gli si addice parlando di Juve che si attiene alle regole. Proprio lui che finge di non capire quanti scudetti gli hanno assegnato.

Klotz1960

Mer, 14/10/2020 - 18:59

Sentenza scandalosa. Ma l'autore dell'articolo conosce logica e sintassi delle scuole medie inferiori? Scrive che il giudice ha valutato che l'assenza "fosse" punibile con... etc. "Fosse"? Non si tratta ne' di una ipotetica ne' di una dubitativa, quindi va usato l'indicativo e non il congiuntivo. Ormai gli ignoranti invece di sbagliare usando sempre l'indicativo, sbagliano all'opposto usando il congiuntivo quando non serve, perche' la formulazione non e' ne' ipotetica ne' dubitativa. Con il risultato di trattare come eventuali casi che invece sono certi.

Papele

Mer, 14/10/2020 - 19:01

In perfetto stile Juve questo non è più sport ma solo un magna magna che schifo...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 14/10/2020 - 19:23

E adesso chi li sente i tifosi partenopei. Mammamia, ora la Juve sarà presa di mira pensando all'ennesimo inciucio.

Nes

Mer, 14/10/2020 - 19:27

In Italia le regole hanno un senso unilaterale, vedremo in seguito se é così...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 14/10/2020 - 19:28

@Klotz1960, sei il solito che non sapendo che dire va a fare l'analisi dell'articolo in cerca di errori, per poter contestare almeno qualcosa. Comunque viva la Juve. Tanto lo hanno detto che mirano di più alla coppa, quindi che il Napoli ne approfitti.

Ritratto di Piddiopentababbei

Piddiopentababbei

Mer, 14/10/2020 - 19:59

Vedere i cartonati prescritti come Anna 17 piagnucolare gia' a ottobre e' fantastico...ahaha Il Napoli aveva ragione di che?? Ma andate a pettinare le acciughe, hanno voluto rimandare perche' gli mancava un paio di giocatori, ..ahaha Gli scudetti che conta Agnelli son giustissimi, soprattutto quello regalato ai prescritti con l'illecito, quelli delle plusvalenze, quelli che per ogni partita giocata da Recoba erano tre punti in meno e che hanno anche il coraggio di fare i santarellini..ahaah

Nes

Gio, 15/10/2020 - 12:09

A qualcuno gli piace vincere facile, ma il calcio é diventato solo business, il gioco é finito... non oggi, ma da tempo.