Subito un grande escluso alla Juve. E spunta l'idea per l'ex Inter

Arthur non è considerato incedibile da Allegri e potrebbe essere ceduto in prestito alla Lazio in cambio di Milinkovic-Savic (difficile) o più probabilmente al Psg in uno scambio con Mauro Icardi

Subito un grande escluso alla Juve. E spunta l'idea per l'ex Inter

Massimiliano Allegri è pronto a riprendere in mano la Juventus e lo farà tra un paio di settimane quando inizierà a lavorare alla Continassa, con un gruppo ristretto visti gli impegni delle nazionali, per preparare la nuova stagione, quella del riscatto. Il tecnico toscano conosce bene l'ambiente avendo vinto cinque scudetti e avendo portato la squadra per due volte in finale di Champions League e sa cosa serve per rinforzare la rosa.

Chi viene e chi va

Allegri ha le idee chiare e secondo quanto riporta Sportmediaset uno degli epurati, a sorpresa, potrebbe essere il brasiliano Arthur arrivato dal Barcellona solo un anno fa al posto di Miralem Pjanic, vecchio pupillo dell'allenatore livornese. Nella scorsa stagione il verdeoro ha faticato molto ad imporsi nel campionato italiano e le sue discrete prestazioni si contano sul palmo di una mano. Arthur, dunque, da grande colpo potrebbe diventare il grande epurato anche se la Juventus non potrà cederlo a poco prezzo per non generare una minusvalenza.

Lazio e Psg

Il club di corso Galileo Ferraris potrebbe anche pensare di cederlo in prestito e in questo caso c'è la Lazio di Maurizio Sarri in agguato e interessato all'affare. Il sogno della Juventus sarebbe quello di poter inserire nell'affare Sergej Milinkovic-Savic ma sembra difficile convincere Sarri e Lotito a cedere uno dei migliori centrocampisti del calcio italiano. La Juventus, dunque, potrebbe pensare di cedere Arthur al Psg, in uno scambio di prestiti, con Mauro Icardi chiuso dalla concorrenza di Neymar, Mbappé, Di Maria e sulla lista dei partenti di Mauricio Pochettino. L'argentino sarebbe il rinforzo perfetto per l'attacco, ha solo 28 anni e tornerebbe in Italia con voglia di riscatto soprattutto dopo l'ultima stagione negativa in Francia.

C'è poi sempre da considerare la posizione di Cristiano Ronaldo che non ha ancora deciso il suo futuro e che lo farà con ogni probabilità dopo l'Europeo con il suo Portogallo che agli ottavi di finale se la vedrà contro il Belgio di Lukaku e molto probabilmente se passerà il turno ai quarti proprio contro l'Italia di Mancini. Capitolo a parte anche per Paulo Dybala mentre Alvaro Morata alla fine è stato confermato e sarà di certo una pedina preziosa per Allegri che ha tutte le intenzioni di ritornare sul tetto più alto d'Italia e perché no puntare a migliorare le ultime due deludenti stagioni in Champions League dove i bianconeri si sono fermati agli ottavi di finale.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti