"Squalificato". Batosta sull'Inter contro il Liverpool

Nicolò Barella è stato squalificato per due giornate per il fallo di reazione su Militao. Il centrocampista dell'Inter non ci sarà nella doppia sfida degli ottavi di finale e ci sarà eventualmente nei quarti

"Squalificato". Batosta sull'Inter contro il Liverpool

La notizia era nell'aria già dallo scorso 7 dicembre ma oggi, venerdì 28 gennaio c'è stata la certezza: Nicolò Barella non ci sarà nelle due sfide degli ottavi di Champions League contro il Liverpool di Jurgen Klopp. Il 24enne centrocampista nerazzurro era stato espulso per un fallo di reazione ai danni di Militao durante il match contro il Real Madrid al Santiago Bernabeu e già da quella amara sera si era ipotizzato di un'Inter senza il suo centrocampista.

Il Comitato etico e disciplinare della Uefa si è riunito lo scorso martedì per valutare e in base a quanto contenuto nel referto dell'arbitro tedesco Felix Brych ha deciso di comminare una squalifca di due giornate. L'Inter non presenterà ricorso per portare da due a una giornata, forse perché certa di perderlo. Un grande peccato per Barella e per Simone Inzaghi che dovrà fare a meno di uno dei suoi uomini migliori nella doppia sfida in programma il 16 febbraio a San Siro, nell'andata, e il 9 marzo in quella di ritorno ad Anfield.

Il sostituto naturale

Ancora è prematuro perché mancano 19 giorni alla gara d'andata ma il sostituto naturale di Barella è sicuramente il cileno Arturo Vidal che dovrebbe affiancare i titolari Marcelo Brozovic e Hakan Calhanoglu con Matias Vecino (se non sarà ceduto entro il 31 gennaio) e Roberto Gagliardini pronti a subentrare a gara in corso. Di certo mancherà il dinamismo e la duttilità di Barella ma ci saranno la forza fisica e l'esperienza dell'ex Juventus che di gare come queste in carriera ne ha giocate diverse.

Il mese di febbraio sarà di fuoco per l'Inter che dovrà affrontare il Milan di Stefano Pioli, giorno 5, la Roma di José Mourinho in Coppa Italia, giorno 8, il Napoli di Luciano Spalletti, giorno 12, il Liverpool, il Sassuolo di Dionisi in casa e il Genoa in trasferta. Questo il mese che attende i nerazzurri che si augurano di uscire indenni da questo tour de force per guardare con fiducia alla lotta scudetto e alla Champions League con Barella he si augura di poter aiutare i suoi compagni dai quarti di finale in poi anche se l'impresa appare davvero ardua ma non impossibile.

Commenti