I proprietari del Leicester: "Non venderemo le star"

"Non venderemo i nostri top player" assicura il vice presidente del Leicester, Aiyawatt Srivaddhanaprabha, riferendosi in particolare al richiestissimo trio formato da Jamie Vardy, Riyad Mahrez e N’Golo Kantè

I proprietari del Leicester: "Non venderemo le star"

Molti sono convinti che la favola del Leicester finirà in un lampo, così come è nata. Tutto perché i suoi più grandi campioni partiranno, attratti dalle sirene dei grandi club. Ma è proprio così? La proprietà thailandese del Leicester, dopo la sorprendente vittoria in Premier League, assicura che le star della squadra non saranno cedute. "Non venderemo i nostri top player", dice il vice presidente, Aiyawatt Srivaddhanaprabha. In particolare si riferisce al richiestissimo terzetto formato da Jamie Vardy, Riyad Mahrez e N’Golo Kantè.

"Vogliamo creare - aggiunge Srivaddhanaprabha, parlando alla Thai tv - una squadra forte. I giocatori sono cresciuti insieme e vogliono restare. Siamo tutti felici e vogliamo vedere quanto lontano potremo arrivare". Il Leicester è stato comprato nel 2010 dal miliardario thailandese, Vichai Srivaddhanaprabha, grazie alla liquidità creata dalla catena di duty-free King Power. "Compriamo i giocatori con sei mesi di anticipo - spiega la propriatà del Leicester - e anche quest’anno abbiamo già contattato alcuni giocatori che ci interessano".

Quest’anno il club potrà contare su diverse decine di milioni di sterline in più, grazie soprattutto alla Champions e (ovviamente) al merchandising e ai diritti tv. Tuttavia anche i costi di gestione della squadra dovrebbero lievitare notevolmente.

Commenti