Icardi risponde a Maxi Lopez: "Perché siamo tornati in Italia? È permesso"

Mauro Icardi si è intrattenuto con i suoi follower durante una diretta Instagram ed ha risposto indirettamente anche a Maxi Lopez che nella giornata di ieri aveva attaccato Wanda Nara

Nella giornata di ieri Maxi Lopez aveva affondato il colpo nei confronti dell'ex moglie Wanda Nara colpevole, a suo dire, di aver riportato i suoi tre figli da Parigi all'epicentro della pandemia di coronavirus, in Italia e più precisamente in Lombardia. L'agente argentina e il suo assistito, attaccante del Psg, insieme ai cinque figli hanno fatto ritorno nella loro villa di Como dopo aver osservato il periodo previsto di quarantena all'ombra della Tour Eiffel.

L'attacco di Maxi

Maxi aveva tuonato così nei confronti della sua ex moglie: "Vorrei sapere in base a quali criteri rompi la quarantena di una pandemia globale, in cui a tutti viene chiesto di non uscire, ed esponi i nostri figli a un viaggio da un paese all'altro, ti trasferisci e vai all'epicentro del contagioin Italia senza importarsene di qualsiasi tipo di conseguenza. Cosa ti passa per la testa in questi momenti in cui la cosa più sacra che hai al mondo è la salute dei nostri figli? Mi indigna che tu non ne abbia coscienza. Se non vuoi farlo per voi, fallo per loro perché oggi sei la madre di cinque creature ma sembra che tu non l'abbia notato".

La risposta di Icardi

Maurito Icardi ex amico di Maxi Lopez ha voluto rispondere indirettamente al connazionale e l'ha fatto rispondendo ad alcune domande dei suoi follower che si sono intrattenuti con lui durante una diretta Instagram in cui l'ex capitano dell'Inter si è messo completamente a disposizione dei suoi fan.

"Perché avete deciso di fare ritorno in Italia? La domanda di un suo follower, la risposta di Icardi è diretta: "Perché è possibile far ritorno nel luogo di residenza, ovviamento rispettando le misure di sicurezza imposte dallo Stato e sempre assicurando la sicurezza di ogni membro della mia famiglia".

La risposta a Maxi Lopez, dunque, è arrivata forte e chiaro. Icardi non è il primo giocatore a far ritorno "a casa" dato che altri giocatori in Italia e all'estero hanno fatto la stessa cosa: da CR7 a Romelu Lukaku, passando per Douglas Costa, Rodrigo Bentancur, Sami Khedira, Miralem Pjanic, Marcelo Brozovic, Samir Handanovic, Christian Eriksen, Gonzalo Higuain e tanti altri fino ad arrivare al portiere del Costa Rica Keylor Navas che per lasciare Parigi e far ritorno in patria ha sborsato la bellezza di 200000 dollari per lui e tutta la sua famiglia.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.