Inter-Lukaku, è davvero finita: il belga è ufficialmente del Chelsea

Lukaku lascia l'Inter dopo due stagioni e si lega al Chelsea con un contratto fino al 30 giugno del 2026. Le sue prime parole con la maglia Blues: "Questo club sposa le mie ambizioni"

Inter-Lukaku, è davvero finita: il belga è ufficialmente del Chelsea

Mancava solo l'ufficialità per sancire l'addio di Romelu Lukaku all'Inter e finalmente è arrivata: il belga è un nuovo giocatore del Chelsea. Il 28enne di Anversa torna così a vestire la maglia Blues per la terza volta in carriera e questa volta si augura che sia anche l'ultima dato che nelle precedenti sue esperienze a Stamford Bridge ha raccolto solo 15 presenze e zero reti. L'affare si è concretizzato per 115 milioni di euro in favore dell'Inter che ora dovrà trovare il sostituto di un attaccante capace di segnare 64 reti in due anni in 95 presenze totali.

Addio amaro

Lukaku ha lasciato l'Inter in maniera repentina e inaspettata e le sue prime parole da giocatore del Chelsea non avranno fatto piacere ai tifosi nerazzurri: "È stato un lungo viaggio per me: sono arrivato qui da bambino e torno con esperienza e maturità. Tifo Chelsea sin da quando sono piccolo, questa società si sposa perfettamente con le mie ambizioni dopo aver conquistato la Serie A", queste le parole di Big Rom.

L'Inter nel contempo ha voluto ringraziare Lukaku per i due anni in nerazzurro con un comunicato ufficiale apparso sui propri canali social: "FC Internazionale Milano comunica la cessione di Romelu Lukaku al Chelsea: l’attaccante belga classe 1993 si trasferisce a titolo definitivo al club londinese. Il Club ringrazia il giocatore per le due stagioni trascorse insieme culminate con la conquista del diciannovesimo Scudetto della storia dell’Inter. A Romelu vanno i migliori auguri per il prosieguo della sua avventura professionale".

Caccia al sostituto

Finora il mercato in uscita ha portato via Hakimi e Lukaku ad Inzaghi e ora l'ex tecnico della Lazio si aspetta dei regali. A parametro zero sono arrivati Alex Cordaz e Hakan Calhanoglu per prendere il posto numericamente di Padelli ed Eriksen mentre è ormai fatta per Denzel Dumfries, esterno olandese per una cifra complessiva vicina ai 15 milioni di euro tra parte fissa e bonus. Non solo, però, perché in attacco si stanno sondando diverse piste oltre ad Edin Dzeko che è praticamente nerazzurro. Sul tavolo di Marotta e Ausilio diverse opzioni tra cui Belotti del Torino, Duvan Zapata dell'Atalanta (che sembra il preferito), Dusan Vlahovic della Fiorentina ma anche Lorenzo Insigne del Napoli. Serviranno colpi all'altezza per far passare la delusione per la cessione del giocatore più forte e decisivo della Serie A anche perché c'è uno scudetto da difendere.

Commenti