Lewis sorpassa Schumi: "Il mio record del mondo"

Ora Hamilton è da solo a quota 92 vittorie. La Ferrari respira: piccolo passo avanti. Leclerc chiude 4°

Come lui nessuno mai. Lewis Hamilton si stacca dalla piacevole e rassicurante compagnia di Michael Schumacher e stabilisce quello che la Formula 1 definisce un po' pomposamente il nuovo record del mondo: 92 vittorie. Chissà dove arriverà. Il suo è un talento senza limiti e la Mercedes è una squadra senza avversari. Lewis poi ci mette del suo e demolisce regolarmente il suo compagno di squadra anche in una giornata che al primo giro gli si era rivoltata contro, vedendolo scivolare dalla pole alla terza posizione. Non si è fatto prendere dal panico, ha lasciato sfogare Sainz e Bottas, poi al 20° giro ha sfruttato il drs, è passato in testa e ha scavato un margine imbarazzante (oltre 25) con Bottas. Alla fine si è preso anche il giro più veloce e ha festeggiato il record sul podio con Bono, il suo ingegnere di pista, la voce della sua coscienza in prova e in gara. Hamilton ha trasformato in una passeggiata una gara che non era semplice da vincere dopo quel primo giro davvero insolito per uno come lui che di solito in condizioni precarie sa far volare la sua monoposto. Ha preferito non esagerare e attendere il momento. Poi, lo ha raccontato lui, ha dovuto combattere anche contro un crampo al polpaccio destro, vincendo anche questa sfida allentando un po' la pressione sull'acceleratore in rettilineo.

Un primo giro da fuoriclasse lo ha effettuato anche Raikkonen che ha recuperato ben 10 posizioni infilandosi dove era davvero impensabile veder passare la sua Alfa Romeo Sauber. Un assaggio della vecchia classe di Kimi che poi però è stato il primo a fermarsi per il cambio gomme e alla fine non ha potuto difendere la decima posizione. Una fiammata da vecchio Kimi che ha prodotto un po' di gloria, ma nulla di più Alla fine lo ha superato anche Vettel con la più lenta delle due Ferrari, quella finita doppiata, «da un secondo pilota ci si aspetta di più» la definitiva bocciatura di Binotto. Leclerc invece è riuscito a rispettare le previsioni chiudendo al quarto posto. Buono il piazzamento, il massimo per la Ferrari di oggi, ma ancora imbarazzante il distacco (oltre 65) per cui sentire tutta questa soddisfazione per una gara così ha un solo significato: la situazione è così preoccupante che ogni piccolo passo avanti viene vissuto come una vittoria. In realtà c'è un solo lato positivo: le novità portate in pista funzionano e almeno la SF1000 riesce a stare davanti a chi non guida le due Mercedes e a Max, avversari che restano fuori portata.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cir

Lun, 26/10/2020 - 10:23

la gloria dell Olimpo e' riservata solo ai migliori : MERCEDES.

Seawolf1

Lun, 26/10/2020 - 10:35

Balle. Non vale un'unghia di Schumacher.

agosvac

Lun, 26/10/2020 - 14:42

Se a questa Ferrari dai i 60 cavalli rubati dalla FIA, allora si potrebbe anche vincere. Spero molto nel motore per l'anno prossimo unito agli ulteriori miglioramenti previsti. Per quanto riguarda Hamilton, indubbiamente la sua macchina la guida molto bene. Ci sarebbe da dire che, attualmente, in F1 ci sono almeno 5 , forse anche 6, piloti che farebbero le stesse cose che fa lui se solo avessero una vettura con le stesse prestazioni. Magari un paio farebbero anche meglio.

mozzafiato

Lun, 26/10/2020 - 14:45

Senza presunzione se avessi l'età ed i riflessi di un giovanotto della età di Hamilton ed una vettura come la Mercedes sotto il sedere, giuro che in F1 farei la mia bella figura persino io ! Ne deriva che il paragone con Schumi, non sta in piedi nemmeno con le stampelle ! Hamilton con una vettura "normale" NON HA VINTO UNA MAZZA ! Al contrario di Schumi che con una Benetton, ha vinto pure un mondiale ! Non solo ! Ma con i suoi suggerimenti ha contribuito a rendere la Mercedes quella che è : Da tre anni, praticamente ad ogni gara fa primo e secondo, cosa che rarissimamente accadeva con la Ferrari al tempo di Schumi. Quindi: per favore: non diciamo eresie !

cir

Lun, 26/10/2020 - 17:54

toglietevelo dalla testa. la ferrari non esiste piu'. La Mercedes le fara' sempre ombra , e l'anno prossimo scenderanno in pista le ALPINE RENAULT. alla rossa rimarra' da correre nei kart alle feste paesane.

cir

Lun, 26/10/2020 - 18:15

Lewis sorpassa Schumi...capirai che sforzo.. il bello deve ancora venire.